Crisi senza fine a Milano: nel 2009, perso il 10 percento di produttività

Dati preoccupanti per il settore manifatturiero, con una perdita del volume di produzione del 20%. In difficoltà le aziende oltre i 250 addetti. Il rapporto della Cattolica per la Cisl

In mattinata la Cisl ha presentato, nella sua sede milanese, i risultati di una ricerca commissionata all'Università Cattolica sulla crisi economica locale. Ne emerge un quadro che il sindacato ha definito preoccupante: studiando i bilanci 2009 delle imprese-campione, infatti, se ne trae l'immagine di una città in declino, con una perdita della produttività pari a -10%.

GROSSE PERDITE - Il reparto manifatturiero è stato quello più critico, con una perdita del volume di produzione del 20%, ma molto differenziata per dimensioni e attività: le imprese più piccole sono quelle che hanno meglio resistito (con una perdita di solo il 15%), contrariamente a quanto è accaduto alle imprese manifatturiere con più di 250 addetti, che hanno perso molto di più. Metallurgico e produttori di macchine utensili i reparti in assoluto peggiori, almeno nell'area milanese. Al confronto, il "fattore lavoro" ha subìto un calo meno drastico: "solo" il 6% in meno rispetto all'anno precedente, calcolando non soltanto il numero di addetti ma anche il costo complessivo del lavoro. Una crisi, quindi, oggettiva e che, stando alla ricerca, va a colpire anche le imprese del terziario, qui soprattutto se di piccole dimensioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IL TERZIARIO AVANZATO E' COLPITO - Danilo Galvagni, segretario generale della Cisl milanese, è fortemente preoccupato di questo: "Tutto il cosiddetto terziario avanzato è particolarmente colpito dalla crisi e registra perdite di produttività. Si tratta del settore finanziario, bancario e assicurativo, ma anche la consulenza aziendale e i professionisti scientifici e tecnici". Dunque una crisi che colpisce anche quei settori che, come nota Galvagni, "occupano principalmente i lavoratori della conoscenza, e le cui imprese sono, per la gran parte, ubicate nell'area metropolitana di Milano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, il locale che regala chupiti alle donne che mostrano il seno: esplode la polemica

  • La provocazione di Cracco in Galleria (Milano): ai suoi clienti solo mezza pizza

  • Incidente a Milano, terribile schianto in pieno centro: gravissimo un ragazzo

  • Orrore per una mamma di Milano, violentata e picchiata davanti ai suoi bimbi: un arresto

  • Il maltempo fa paura: "Forti temporali in arrivo, fino a 150mm di acqua in 6 ore" (Poi la grandine)

  • Non è affatto detto che Milano torni a essere quella di prima

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento