Intesa Sanpaolo: 18 pmi nella terza Elite Lounge del 2020

Tra le protagoniste, la start-up milanese Freeda

Prende il via oggi una nuova Lounge ELITE di Intesa Sanpaolo, la terza nel corso del 2020 a testimonianza della vivacità dell’impresa italiana, nonostante le difficoltà innescate dalla pandemia e dai suoi effetti. Completamente digitale, la nuova Lounge accoglie anche aziende selezionate dal programma Imprese Vincenti ideato da Intesa Sanpaolo per la valorizzazione delle PMI. L’iniziativa rientra nella più ampia partnership fra il primo Gruppo bancario italiano, ELITE e Piccola Industria Confindustria per accompagnare le PMI in programmi di formazione, crescita dimensionale e apertura al mercato dei capitali. In poco più di due anni dalla prima Lounge, Intesa Sanpaolo ha affiancato in questo percorso 180 imprese provenienti da tutta Italia e di ogni settore.

Sono ben 18 le imprese che hanno aderito alla terza Lounge dell’anno, segnale della fiducia e volontà di intraprendere solidi percorsi di formazione per affrontare il nuovo scenario economico e farsi affiancare dalla consulenza esperta e tecnica dei più solidi e importanti partner in Italia. Le PMI provengono da 12 regioni e appartengono a diversi settori industriali di eccellenza dell’economia italiana; da oggi le aziende coinvolte avranno la possibilità di accedere a servizi integrati e a una rete di professionisti e investitori internazionali per agevolare il loro eventuale accesso al mercato dei capitali. Come le precedenti edizioni del 2020, anche quest’ultima sarà interamente digitale e seguirà un iter formativo della durata di due anni con webinar dedicati a moduli specifici: in particolare all’ideazione di Resilience Plan, grazie ai quali le imprese si doteranno di strumenti utili a riorganizzare le proprie strategie e fabbisogni finanziari alla luce dell’evolversi della crisi, anche sanitaria.

Stefano Barrese, responsabile Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo: “Diamo un benvenuto speciale alle pmi che, in un momento cruciale come quello che stiamo attraversando, continuano a guardare al futuro facendo leva sulla propria formazione e crescita a medio lungo termine. Il nostro ruolo come prima banca del paese è sostenerle nella non facile analisi del contesto e permettere loro di gestire al meglio le conseguenze di questa difficile fase sulle loro attività. L’iniziativa di oggi che ci vede consolidare lo storico legame con ELITE e Confindustria e che ci ha portato in poco più di due anni ad affiancare 180 imprese, è un passo ulteriore verso le aziende che fanno rete e colgono l’opportunità di entrare in un percorso altamente qualificante per aumentare la propria competitività e accelerare la crescita dimensionale, internazionale e manageriale”. Carlo Robiglio, Presidente Piccola Industria Confindustria: “L’impegno comune di Confindustria e Intesa Sanpaolo al fianco delle PMI nel loro percorso di crescita prosegue. Oggi altre 18 piccole e medie imprese iniziano un cammino fondamentale per ampliare i propri orizzonti non solo dimensionali ma anche e soprattutto culturali. Il primo passo per crescere, infatti, è cambiare testa e imparare ad adattarsi ad un contesto in continua evoluzione. Proprio per questo la resilienza rimane il nostro faro, ed è importante che il percorso di formazione previsto da questa nuova Lounge si concentri anche sull’ideazione dei Resilience Plan. Bisogna aiutare le imprese, soprattutto se piccole, a migliorare la capacità di rimettersi in gioco, riorganizzarsi e modellare le proprie strategie alla luce delle molte crisi, non solo sanitarie, con cui devono confrontarsi ogni giorno. Ed in questo lavoro quotidiano a sostegno delle imprese il mondo bancario svolge un ruolo privilegiato ed Intesa Sanpaolo è uno dei principali partner”. Marta Testi, Amministratore Delegato, ELITE, commenta: “Crediamo fermamente che il futuro del nostro Paese sia strettamente legato alla capacità di valorizzare le eccellenze imprenditoriali italiane e accompagnarle nel loro percorso di crescita, soprattutto in un momento storico complesso come quello attuale. La nuova Lounge ELITE Intesa Sanpaolo è testimonianza della resilienza di queste società virtuose e l’impegno di ELITE è quello di sostenerle concretamente, non solo nei processi di innovazione e digitalizzazione, ma anche facendo sistema attraverso la condivisione di competenze, risorse, tecnologia e strumenti di finanza alternativa necessari per il loro sviluppo”.

Tra le 18 PMI: la startup milanese ideatrice dell’iconico marchio FREEDA, AG Digital Media

Costituita nel 2016 la startup opera nel settore dei media digitali in particolare nel digital advertising. L’iniziativa imprenditoriale viene concepita dagli attuali AD e soci fondatori Gianluigi Casole e Scotti Calderini Andrea che decidono di apportare le loro precedenti esperienze professionali come manager nel mondo della comunicazione al servizio di quella che nel nostro paese fino ad allora è una realtà embrionale ossia il native advertising in cui il contenuto editoriale e quello pubblicitario si fondono assieme. Il marchio FREEDA rappresenta ormai un punto di riferimento social per donne di diverse generazioni. Si è presto manifestato l’interesse sia di investitori istituzionali che di importanti famiglie imprenditoriali italiane che partecipano ora all’iniziativa. La squadra è estremamente giovane e dinamica e una semplice visita alla sede milanese della società trasmette subito un forte senso di innovazione e immedesimazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, la Lombardia è zona arancione: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

  • Coronavirus, fa paura la variante brasiliana del covid, Galli: "È una cosa pesante purtroppo"

  • Milano, la Lombardia è zona rossa: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

  • Milano, il negozio vieta l'ingresso "alle persone vaccinate di recente": il cartello diventa virale

Torna su
MilanoToday è in caricamento