Economia Duomo / Via Cordusio

Lavoro, solo il 16% delle imprese assumerà nel 2015

E un altro 25% non è ancora sicura

Porta Nuova (foto Matteo Barlassina)

Il 16% delle imprese milanesi è certo di assumere lavoratori nel 2015. Un altro 25% non lo sa ancora. E' il risultato di una indagine promossa dalla camera di commercio di Milano su seicento imprese milanesi e lombarde, effettuata a novembre del 2014. Circa la metà di chi intende assumere lo farebbe per nuovi progetti e una impresa su tre offrirebbe contratti a tempo indeterminato.

La crisi economica è la motivazione principale di questa scarsa mobilità. Crisi che crea incertezza e non consente - a causa degli scarsi affari - particolari investimenti nel personale, anche se molte imprese ne manifestano il bisogno. Circa un terzo delle imprese, negli ultimi cinque anni, ha diminuito il personale e alcune di queste avrebbero necessità di assumere ma non lo fanno per motivi economici.

Nel 2014, le assunzioni hanno riguardato il commercio e i servizi (circa 5 mila), il turismo e la ristorazione (circa 4.300), l'information tecnology (circa 3 mila), i trasporti (2.800) e la sanità (2.600).

Nel 2013, i nuovi ingressi sul mondo del lavoro (subordinato o autonomo) sono stati 61.450, a cui però si sono contrapposte 74.220 "uscite", mentre nel 2014 si è verificato un leggero miglioramento sul bilancio, con 44 mila entrate e 50 mila uscite.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro, solo il 16% delle imprese assumerà nel 2015

MilanoToday è in caricamento