menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Protesta del settore davanti al Pini

Protesta del settore davanti al Pini

Milano, Tajani: "Il Comune segue la situazione dei lavoratori del settore delle pulizie"

Cosi l’assessora Tajani commenta l’incontro avvenuto martedì mattina tra i tecnici dell’Assessorato e i rappresentanti dei lavoratori, in presidio davanti a Palazzo Marino

“Voglio esprimere, come cittadina e rappresentante dell’Amministrazione milanese, la mia vicinanza e attenzione alla situazione delle lavoratrici e dei lavoratori attivi nel settore dei multiservizi e delle pulizie che, oggi più che mai, sono impegnati nel contrasto all’emergenza covid con le loro quotidiane, silenziose e indispensabili prestazioni”.

Cosi l’assessora alle Politiche per il Lavoro, Attività produttive e Commercio Cristina Tajani commenta l’incontro avvenuto martedì mattina tra i tecnici dell’Assessorato e i rappresentanti dei lavoratori, in presidio davanti a Palazzo Marino, per sollecitare il rinnovo del contratto nazionale per il settore multiservizi. 

“Sono oltre seimila addetti nella città metropolitana di Milano, in gran parte donne, con famiglie da mantenere. Il loro contratto, già molto poco generoso – conclude l’assessora Tajani - attende da quasi 8 anni di essere rinnovato. Non è solo una questione economica - comunque fondamentale - ma di sicurezza, delle lavoratrici e di tutti noi che ogni giorno frequentiamo ospedali, uffici, scuole”.

“Le condizioni contrattuali - spiegano - devono essere adeguate al trascorrere degli anni e soprattutto al mutato scenario economico e sociale che sta affrontando il Paese. Come Assessorato ci faremo latori presso i rappresentanti della Associazioni imprenditoriali del settore affinché non si perpetuino speculazioni sul costo del lavoro e si tutelino i diritti e il salario di quanti quotidianamente sono impegnati nel garantirci luoghi di lavoro puliti e igienizzati”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate al 20 gennaio per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento