Economia Fiera

Le mele di aism scendono in piazza. il 4, 7 e 8 ottobre nelle piazze di Milano, Monza e province

Promossa dall’AISM - Associazione Italiana Sclerosi Multipla - Per sostenere la ricerca scientifica sulla sclerosi multipla

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Testimonial: Alessandro Borghese chef e conduttore televisivo L’elenco delle piazze di “La Mela di AISM” sarà disponibile su: www.aism.it In Italia, sono 114 mila le persone con SM: il 50% sono giovani, cui spesso, la malattia, viene diagnosticata tra i 20 e i 30 anni, nel periodo della vita più ricco di progetti. Ogni 3 ore nel nostro Paese una persona riceve la diagnosi di sclerosi multipla. Una malattia cronica, invalidante e imprevedibile; una delle più gravi del sistema nervoso centrale. Si manifesta con disturbi del movimento, della vista e dell’equilibrio seguendo un decorso diverso da persona a persona. “Le mele scendono in piazza”: è questo l’appello di AISM - Associazione Italiana Sclerosi Multipla che accompagnerà “La Mela di AISM”, l’evento nazionale nato per sostenere la ricerca scientifica e i servizi dedicati ai giovani colpiti dalla sclerosi multipla, che si svolgerà in più di 5.000 piazze italiane. Lo chef Alessandro Borghese sarà il testimonial che insieme ad AISM contribuirà a sensibilizzare il pubblico a partecipare alla manifestazione. Con “La Mela di AISM” 4 milioni di mele saranno distribuite da 10.000 volontari dell’Associazione. In 200 piazze di Milano, Monza e relative province saranno quindi disponibili più di 14.000 sacchetti di mele a fronte di un’offerta di 9 euro ciascuno. La manifestazione di solidarietà, svolta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, è promossa dall’Associazione Italiana Sclerosi Multipla - e dalla sua Fondazione – FISM. Tutti i fondi raccolti saranno destinati alla ricerca scientifica e ad incrementare i servizi per le persone con sclerosi multipla e in particolare per finanziare il Progetto Giovani, con il quale l’Associazione intende dare supporto ai giovani in tutti i campi - famiglia, lavoro, studio attraverso incontri, convegni e pubblicazioni specifiche. Il Progetto mira, soprattutto, a favorire e sviluppare il rapporto con tutti i giovani con SM in Italia e a renderli protagonisti delle scelte associative e di una vita che sappia andare oltre la Sclerosi Multipla. Oggi AISM, con la sua Fondazione, è l’unica organizzazione nel nostro Paese che da oltre 40 anni interviene a 360 gradi sulla sclerosi multipla, indirizzando, sostenendo e promuovendo la ricerca scientifica, contribuendo ad accrescere la conoscenza della sclerosi multipla e dei bisogni delle persone con SM promuovendo servizi e trattamenti necessari per assicurare una migliore qualità di vita e affermando i loro diritti. PAOLA BOSETTI

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le mele di aism scendono in piazza. il 4, 7 e 8 ottobre nelle piazze di Milano, Monza e province

MilanoToday è in caricamento