menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Crisi all'Autogrill

Crisi all'Autogrill

Autogrill, chiudono corso Europa e Corsico: 52 esuberi

Avviata la procedura di licenziamento collettivo, ma la Cgil non ci sta: "Chiediamo le ricollocazioni"

Autogrill è pronta al licenziamento collettivo di 52 dipendenti presso due ristoranti: 23 del Ciao di corso Europa e 29 per quello di viale delle Industrie a Corsico. Lo rende noto la Filcams-Cgil, che precisa che si stanno per aprire le procedure per tentare di ricollocare il personale coinvolto. E il 12 novembre si è chiusa la procedura di licenziamento collettivo per il personale della sede di Rozzano, con la ricollocazione di 29 dei 43 esuberi annunciati a fine giugno 2013.

I due locali, quello di corso Europa e quello di Corsico, verranno chiusi per scadenza dei contratti d'affitto. Il sindacato però è dubbioso: "In altri casi, con la scusa di 'scadenza locazione', sono poi subentrate altre attività di ristorazione, facendo sorgere il fondato sospetto che la cessazione del contratto di affitto venga presa a pretesto per disfarsi del personale presente".

Secondo la Cgil, inoltre, le possibilità per una ricollocazione dei dipendenti ci sarebbero: a partire dal locale Villoresi sull'autostrada, di recente ristrutturato, fino a nuovi punti vendita in stazione centrale. "Sono partiti i 45 giorni previsti dalla legge per trovare un accordo in sede sindacale e noi faremo di tutto affinchè questo si verifichi", scrive il sindacato in una nota.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento