Venerdì, 17 Settembre 2021
Economia

"Siamo e sempre saremo la locomotiva economica d'Italia"

A parlare è il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, commentando i dati sulla produttività

“Regione Lombardia è sempre al fianco, con azioni forti e concrete, dei nostri imprenditori. Guardiamo al futuro con ottimismo e con una certezza, che poi è una conferma: eravamo, siamo e sempre saremo la locomotiva economica del Paese”. Lo ha dichiarato il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, commentando quelle che definisce “ottime notizie dal sistema produttivo lombardo”, ovvero che la produzione industriale regionale nel secondo trimestre 2021 cresce del +3,7% congiunturale grazie al forte rimbalzo sullo stesso periodo del 2020 (+32,5%) portando il dato ben al di sopra della media 2019 (+9,3%).

La crescita di Milano

La Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi ha pubblicato le cifre nella giornata di giovedì 29 luglio in occasione della presentazione dei dati di Unioncamere Lombardia in Regione e a, stando ai numeri, Milano accelera la produzione industriale e nel secondo trimestre del 2021 sono stati superati i livelli pre-crisi.

La crescita congiunturale in tre mesi a Milano è stata dello +0,8% per la produzione e +1,3% per il fatturato. Il secondo trimestre 2021, secondo i dati della camera di commercio, ha permesso di recuperare in larga misura il gap emerso durante l’emergenza pandemica nel primo e in parte del secondo trimestre 2020. Rispetto al 2019 Milano ha fatto registrare +7,7% per produzione e +12,8% per fatturato.

Per la manifattura milanese nei confronti del precedente trimestre, la produzione industriale congiunturale ha ripreso a crescere (+0,8% destagionalizzato), e tale trend si è riproposto sia per il fatturato (+1,3% destagionalizzato) sia per il portafoglio ordini, in netto aumento sia nei confronti del mercato interno che estero (+4,3% e +3,2% destagionalizzato). Una dinamica inferiore a quella regionale (produzione + 3,7% destagionalizzato, fatturato +4,6% e ordini esteri +6,1%), superiore nel portafoglio ordini interno dove l’area milanese prevale nei confronti della Lombardia (rispettivamente +4,3% e + 3,8% destagionalizzato). 

Nella dinamica tendenziale, in un anno, il secondo trimestre 2021 ha recuperato ampiamente la drastica flessione dei dodici mesi precedenti (+30,2% la produzione industriale), portando il dato anche al di sopra della media 2019 cioè del livello pre pandemia (+7,7%). Per il fatturato la crescita annua è +37,5%, trainata dalla componente interna (+40,2%) e dal fatturato estero (+32,5%). Ripresa al di sopra del 2019 (fatturato +12,8%), grazie alla componente estera (+19,3%) più che interna (+11,1%).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Siamo e sempre saremo la locomotiva economica d'Italia"

MilanoToday è in caricamento