rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Economia Mesero

Esab, è fallita la mediazione del Ministero del Lavoro

Fallita la mediazione del Ministero del Lavoro per la Esab. Oggi pomeriggio un ultimo tentativo di accordo tra i vertici aziendali e le rappresentanze sindacali. Se anche oggi dovesse esserci un nulla di fatto, potrebbero cominciare i licenziamenti

Si è chiuso con un nulla di fatto l’incontro, mediato dal Ministero del Lavoro, tra i vertici della Esab e i rappresentanti dei lavoratori.

Lo annuncia Walter Montagnoli della Cub, che però precisa che un ultimo tentativo sarà fatto tra le parti nel pomeriggio di oggi a Mesero: “Abbiamo interrotto la trattativa perché permangono le divergenze sulla reindustrializzazione dell'area. In pratica l'azienda non intende fare concessioni su questo fronte, mentre, sul piano economico qualche piccolo passo avanti è stato fatto”.

Se le parti non dovessero trovare un punto di incontro, per alcuni dei lavoratori potrebbero scattare i licenziamenti.

Aggiornato alle 12.27 del 15 settembre

E' ancora in corso, dal pomeriggio di ieri, l’incontro al Ministero del Lavoro tra i verici della Esab di Mesero ed una rappresentanza degli operai.

Secondo i sindacati: “L'azienda non lascia spazio sulla reindustrializzazione, indicata dal sindacato come obiettivo fondamentale per chiudere un accordo. La trattativa prosegue molto lentamente perché i tecnici del ministero fanno la spola tra noi e la controparte con cui non trattiamo più direttamente”.

Nel primo pomeriggio i rappresentanti degli operai dovrebbero essere di ritorno a Milano, per esporre la situazione a quelli rimasti sul tetto e a presidiare lo stabilimento: la decisione finale, se accettare o meno le proposte della Esab, spetta infatti a loro. “Qualsiasi proposta riceveremo  ne parleremo subito con i lavoratori. Su questo siamo molto ostinati” hanno ribadito i sindacati.

Da 14 giorni ormai prosegue la protesta dei sei operai barricati sul tetto della fabbrica, per protestare contro il tentativo di delocalizzazione e di mobilità avviato dalla casa madre inglese, proprietaria dello stabilimento di Mesero.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esab, è fallita la mediazione del Ministero del Lavoro

MilanoToday è in caricamento