menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Centri commerciali, tutti a favore dello stop per il 2013

Il consiglio regionale approva la moratoria: basta con nuove aperture o ampliamenti

Tutte le forze politiche si dichiarano soddisfatte della moratoria sui centri commerciali, votata dal consiglio regionale, che di fatto sospende nuove aperture e ampliamenti fino a fine 2013.

Il Movimento 5 Stelle rivendica la paternità del provvedimento ("nasce da una mozione del M5s", si legge in una nota). Dario Violi, consigliere pentastellato, dichiara che "i centri commerciali non sono il futuro del commercio in una regione molto oltre la media nazionale delle cubature delle grandi strutture di vendita".

Paolo Micheli, consigliere del Patto Civico Ambrosoli e di "Segrate Nostra" a Segrate, sottolinea che la moratoria coinvolgerà anche il Westfield nell'ex dogana di Segrate, che doveva essere il più grande d'Europa (progetto da un miliardo di euro): "Per ora la moratoria è di pochi mesi, più avanti vedremo. Collegare questo mega centro - dichiara - alle poche centinaia di metri della tangenziale segratese è stato comunque uno dei più grossi errori dell'amministrazione comunale segratese targata Alessandrini-Zanoli e su questo va trovato velocemente un rimedio".

Alessandro Alfieri, capogruppo del Pd, evidenzia che "la moratoria è resa effettiva dall'opposizione che è riuscita - attraverso il voto segreto - a mandare sotto la maggioranza sugli emendamenti e a bloccare i tentativi di vanificare gli effetti della moratoria stessa". Il Pd ha anche presentato un ordine del giorno, approvato da tutti, perché la programmazione d'ora in poi tenga conto anche "degli effetti sovra-comunali di area vasta".

Mauro Parolini (capogruppo Pdl) commenta che "la regione ha ora sei mesi per riflettere sulla riforma di un settore importante". Secondo Parolini è necessario fare un "preciso monitoraggio della consistenza e delle caratteristiche assunte dalla rete commerciale in Lombardia".

Riccardo De Corato (Fratelli d'Italia) sottolina che "la moratoria è una bella notizia. Regione Lombardia tutela così i negozi di vicinato e dovrà lavorare per creare sviluppo diffuso senza concentrare la ricchezza nelle solite mani".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento