rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Economia

Negozi aperti il 17 marzo, Unità d'Italia? "Sceglieranno gli esercenti"

L'assessore comunale Terzi scioglie i dubbi sull'apertura del 17 marzo: "Decideranno i commercianti". Per chi terrà le serrande alzate, chiusura il 10 luglio

“Ai commercianti che chiedono di rimanere aperti il 17 marzo, giornata di festeggiamenti per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, il Comune lascia la possibilità di scegliere: chi terrà le serrande alzate il 17, giorno non previsto dal calendario delle aperture fissate per legge, non potrà farlo il 10 luglio, com’era stato precedentemente concordato”.

Lo rende noto l’assessore alle Attività produttive Giovanni Terzi. La decisione viene dopo giornate di aspre polemiche tra i sindacati - "Giornata di festa e di riflessione, errore tenere aperto" - e le categorie produttive - "Un'opportunità in più per il commercio". La deroga riguarderebbe di fatto le medie strutture (oltre 250 mq) e quelle grandi (oltre 2.500 mq) situate fuori dal centro storico, dal momento che gli altri esercizi commerciali possono già decidere se rimanere aperti o meno.

“La possibilità di scegliere tra la data del 17 marzo e quella del 10 luglio - ha concluso Terzi - nasce dal fatto che la festività per l’anniversario dell’Unità d’Italia è stata istituita di recente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Negozi aperti il 17 marzo, Unità d'Italia? "Sceglieranno gli esercenti"

MilanoToday è in caricamento