Economia

Cinque botteghe storiche di Milano sono state premiate

I riconoscimenti sono stati consegnati nella giornata di mercoledì dalla squadra del governatore Attilio Fontana

La vetrina della Cappelleria Cabella

Sono cinque le nuove botteghe storiche di Milano riconosciute dalla Regione e premiate nella giornata di mercoledì 14 luglio. Sono il Bar Nilo, la Cappelleria Cabella oltre alla cartoleria Bonfioli, Carbognin Fiori e la bottega e Castiglioni Roberto e Luigi; negozi che servono i loro clienti da oltre quarant'anni.

In Lombardia negozi e locali storici sono riconosciuti dal 2004, perché rappresentano "un vero patrimonio sia economico, sia di tradizioni socio culturali del territorio - spiegano dalla giunta guidata da Fontana -. Sono, infatti, testimonianze ed espressioni vive dell'identità storica e urbanistica di una città come di un piccolo centro". Sono 2.235 le aziende iscritte nell'albo d'oro della Regione, 117 in più rispetto al 2020.

Milano ma anche hinterland. Il governatore Fontana e l'assessore allo sviluppo economico Guido Guidesi hanno premiato anche sette attività della Città Metropolitana: la merceria di Casorezzo, la Ferramenta e casalighi di Corbetta oltre alla Trattoria Castello di Gudo Visconti. Nell'elenco figurano la cartoleria Oldrini di Legnano, la boutique Rossoni di Magenta, il negozio di macchine agricole Commerciale Lem di San Giuliano e Fagnani fiori e piante di Vittuone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinque botteghe storiche di Milano sono state premiate

MilanoToday è in caricamento