rotate-mobile
Economia

Nuova conquista brasiliana di Geico

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Grazie alla sua flessibilità tecnologica, l'azienda milanese leader mondiale negli impianti per verniciatura auto si aggiudica da Ford una commessa del valore di 60 milioni di euro nello Stato di Bahia. Fatturato 2012: 97 milioni (+54%). Previsioni 2013: 130 milioni (+ 34%)

Cinisello Balsamo (MI), 1 Ottobre 2013

Dopo l'acquisizione lo scorso gennaio del nuovo mega impianto Fiat a Pernambuco, Geico - leader tecnologico mondiale negli impianti di verniciatura auto (fatturato 2012: 97 milioni, +54%) - si aggiudica il nuovo impianto Ford a Camaçarì, nello Stato di Bahia, del valore di 60 milioni di euro, sbaragliando la concorrenza internazionale grazie alla sua flessibilità tecnologica.

La soluzione Geico che verrà installata nell'impianto di Camaçarì - che inizialmente vernicerà 10.000 scocche all'anno, ma che a pieno regime diventeranno 50.000 - offrirà a Ford tutti i vantaggi che derivano dalla tecnologia J-JUMP, in particolare la flessibilità e la modularità dei sistemi di verniciatura. La prima consentirà al cliente di non rimanere legato alla dimensione della scocca da trattare, come invece avviene negli impianti tradizionali - potrà invece utilizzarli in maniera intercambiabile, a seconda delle esigenze, per utilitarie, berline, suv, furgoni, ecc…; la seconda gli permetterà di programmare e progettare in maniera strategica e lungimirante eventuali ampliamenti futuri, senza dover rottamare quanto già installato.

Il Presidente e CEO Geico Taikisha, Ali Reza Arabnia, non nasconde la sua soddisfazione per questa importante vittoria: «Ci onora il fatto che un nuovo cliente, con il quale abbiamo precedentemente collaborato in Cina in occasione della commessa con il partner locale JMC, conferma la sua fiducia e giudica la nostra tecnologia determinante per lo sviluppo del proprio business futuro». E aggiunge: «La "carta vincente" che ci ha permesso di aggiudicarci questa commessa contro tutti i concorrenti mondiali è proprio l'alto contenuto tecnologico e strategico della nostra proposta, che offre non solo flessibilità e modularità di produzione, ma anche risparmio degli ingombri e degli spazi; risparmio dei consumi energetici ed elettrici; riduzione di emissioni di CO2».

«L'elemento fondamentale che ha convinto senza equivoci i dirigenti Ford sui vantaggi offerti dalle nostre avanzate tecnologie - conclude il Presidente e CEO di Geico Taikisha - è stato il fatto che abbiano potuto toccare con mano le nostre soluzioni a giugno scorso, in occasione della loro visita al nostro nuovo Centro tecnologico Pardis Innovation Centre; questo risultato ci dà la conferma dell'importanza strategica della realizzazione di questo Centro tecnologico unico al mondo».

Il Gruppo Geico Taikisha conferma per il 2012 un fatturato di circa 1,8 miliardi di euro; secondo le previsioni, questi risultati verranno replicati anche per il 2013; nell'anno in corso Geico SpA raggiungerà un fatturato consolidato di circa 130 milioni di euro (+34%) a fronte di un deciso aumento dei dipendenti: dagli attuali 120 a 170. Grazie anche ai suoi costanti investimenti in Ricerca & Sviluppo e Formazione del Personale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova conquista brasiliana di Geico

MilanoToday è in caricamento