Venerdì, 24 Settembre 2021
Economia

Pesce lavorato e conservato, Milano ancora prima in Italia per import dall'estero

La statistica aggiornata con i dati del 2018

Milano si conferma la prima provincia italiana per import dall'estero di pesce lavorato e conservato: le importazioni annue valgono 694 milioni di euro nel 2018 con un incremento del 15% rispetto al 2017. Per la cronaca, a livello nazionale il nostro capoluogo è seguito da Venezia, Roma e Napoli; a livello regionale da Como, Lodi e Varese. 

Il pesce straniero lavorato arriva in Lombardia dalla Spagna (30% del totale, +12%), dall'Ecuador (8%, +8%), dai Paesi Bassi (5%) e dalla Francia (5%). La crescita più significativa è però dallo Sri Lanka (+82%), mentre crescono molto anche le importazioni da Indonesia e Argentina. L'import totale in Lombardia ammonta a un milione e 163 mila euro.

Vale molto meno (188 milioni in un anno nel 2018) l'esportazione di pesce lavorato e conservato in Lombardia. Le esportazioni partono soprattutto da Como, prima in Italia con 155 milioni di euro (in crescita del 9%). Il capoluogo lariano concentra l'80% dell'export regionale e un terzo di quello nazionale. Milano, nell'export di pesce lavorato, "vale" 6 milioni di euro con una crescita del 33%. Il pesce lombardo va soprattutto in Germania (13%), Grecia e Svizzera.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pesce lavorato e conservato, Milano ancora prima in Italia per import dall'estero

MilanoToday è in caricamento