rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Economia

A Milano continuano ad aumentare i prezzi delle case

Nella prima metà del 2022 a Milano sono state acquistate oltre 15.600 case, ma il numero di compravendite potrebbe calare mentre il prezzo potrebbe rimanere stabile

A Milano continuano a crescere i prezzi delle case ma corrono più in periferia che nelle vie più centrali. Un aumento che è dettato dalla forte domanda per le zone che, in linea di massima, sono più appetibili a un mercato medio. È quanto emerge dal terzo osservatorio sul mercato immobiliare 2022 di Nomisma pubblicato nei giorni scorsi e che ha fotografato la situazione del mercato milanese.

Nei primi mesi del 2022 si è registrata una impennata di transazioni. "Le 15.600 compravendite perfezionate rappresentano ancora una volta un picco massimo semestrale, con un incremento del 17,5% tendenziale, ovvero rispetto al primo semestre dell’anno precedente, e del 18,2% rispetto al primo semestre 2019, anno pre-pandemia. Un risultato di gran lunga superiore alla media nazionale (+10,1%)", precisano dal centro studi. Ma il trend potrebbe cambiare nei prossimi mesi proprio a causa delle scelte delle banche centrali, molto più restie a concedere finanziamenti a buon mercato. Secondo Nomisma diminuirà il numero delle compravendite ma non caleranno i prezzi. Il motivo? La domanda sarà sempre alta ma le condizioni per acquistare casa saranno sempre più proibitive.

Secondo il centro studi crescerà anche la domanda per affitti anche perché chi non riesce a comprare ripiegherà su un affitto. Il numero di case disponibili per lunghe locazioni, comunque, è in calo: sono per buona parte occupate e la maggior parte dei proprietari preferisce affittare per periodi limitati.

Crescono i prezzi degli uffici

Per quanto riguarda il comparto non residenziale a consuntivo del primo semestre 2022, l’attività transattiva di uffici e negozi a Milano ha definitivamente recuperato i livelli precedenti alla pandemia. In particolare, per gli uffici si segnalano 652 transazioni, migliore risultato da oltre dieci anni. Per i negozi si registrano 1.011 operazioni, in aumento sia sul primo semestre 2021 (+11,1%), sia sul primo semestre 2019 (+8,4%). "Il rimbalzo dei prezzi medi degli uffici, passati in territorio positivo per la prima volta dopo la pandemia nel primo semestre dell’anno, si è leggermente affievolito nella seconda parte del 2022, che registra tuttavia variazioni semestrali positive (+1,2%) e superiori alla media dei grandi mercati italiani (-0,6%) e mette a segno un interessante +3,1% su base annuale. In particolare, si apprezzano gli immobili localizzati nei business district e nel semicentro. Stazionari su base semestrale gli sconti medi applicati sul prezzo richiesto nelle zone più attrattive (9-10%), leggermente più contenuti rispetto alla periferia (11%), dove si registra tuttavia una riduzione", precisano dal centro studi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Milano continuano ad aumentare i prezzi delle case

MilanoToday è in caricamento