menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piccoli appartamenti: Milano è l'11esima città più cara al mondo. La classifica

Secondo uno studio, servono quasi 10 mila euro al metro quadro per comprare un monolocale in centro. Prima Montecarlo con più di 51 mila euro/mq

Il monolocale più costoso al mondo potrebbe trovarsi a Montecarlo, dove i prezzi per questo tipo di appartamento (e nelle zone più "in") arrivano a 51 mila euro al metro quadro. Ma l'Italia? E' presto detto: la prima città è Milano, all'undicesimo posto al mondo tra le realtà urbane prese in esame dal centro studi Sarpi. 

Un taglio tra 24 e 36 metri in centro, a Milano, può costare 9.821 euro al metro quadro. Roma, seconda città italiana, è al 72esimo posto con una cifra media di 7.467 euro al metro quadro. Le due cità sono invece praticamente allo stesso livello se si considerano i monolocali fuori dal centro: circa 3.200 euro al metro quadro, in questo caso.

Ma quali sono le città più care del mondo? Di Montecarlo abbiamo detto, la seconda è Hong Kong con circa 43 mila euro. Seguono Londra (oltre 31 mila euro), Singapore (22.300 euro), New York (21.500 euro) e Shangai (oltre 20 mila euro). Fuori dal centro, il podio è lo stesso: Montecarlo (44 mila, ma non si può certo parlare di "periferia" in questo caso), Hong Kong (16 mila) e Londra (8.700 euro), quest'ultima quasi appaiata con Ginevra, quarta, a cui segue Parigi (7.500 euro). Poi Shangai e New York: una "Grande Mela" particolarmente economica nelle zone non centrali, considerando il quinto posto se si considerano le location più esclusive di Manhattan.

Può sembrare strano, ma di Milano e Roma (le due città italiane più "proiettate" nel globo) colpisce soprattutto la considerevole distanza con le "top". Come a dire, il prezzo relativamente basso può essere un "volano" capace di attrarre risorse d'investimento. Anche perché, considerando il possibile reddito, Milano non se la cava male.

Il canone medio, per questa tipologia, è di 1.200 euro al metro quadro (abbondanti), ovvero il 5% annuo dell'investimento necessario all'acquisto. Dubai è lontana (si arriva al 7%), ma New York e Sidney sono di poco sopra la nostra città, mentre rendono ancora meno realtà che non ci si aspetterebbe, come Londra o Parigi.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento