Protesta dei costruttori in piazza Affari: "Altra Giornata della Collera"

Migliaia di caschetti gialli da lavoro sono stati disposti intorno alla statua di Cattelan al centro di Piazza Affari e davanti alla Borsa di Milano, come un vortice, quello delle vessazioni

La protesta (foto Twitter: Paolo Salmoirago)

"Siamo in recessione da nove trimestri. Non vediamo la luce in fondo al tunnel, nonostante le dichiarazioni ottimistiche del ministro Saccomanni". Così il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, ha esordito nel suo intervento alla 'Giornata della Collera - Le vessazioni' organizzata dal mondo delle costruzioni (la prima ne mese di febbraio).

La luce in fondo al tunnel "l'ho definita un lumicino - ha ribadito Squinzi -, per altro non determinato da noi ma dalla situazione economica internazionale. Mi sento uno di voi come imprenditore e come cittadino". Il presidente di Confindustria è solidale con tutto il sistema produttivo, con i costruttori riuniti a Piazza Affari per una nuova 'Giornata della collera'.

"Trovo giusta questa giornata, le vessazioni ci impediscono di ripartire a livello economico", dice Squinzi, sottolineando che "abbiamo bisogno di semplificazione". Per questo "ci stiamo battendo. Questo governo per lo meno sta dando qualche segnale di attenzione ma il cammino è ancora molto lungo".

Migliaia di caschetti gialli da lavoro sono stati disposti intorno alla statua di Cattelan al centro di Piazza Affari e davanti alla Borsa di Milano, come un vortice, quello delle vessazioni, che secondo gli organizzatori della manifestazione, "trascina a fondo tutto e tutti". Le associazioni della filiera delle costruzioni chiedono interventi urgenti e mirati per il settore oltre a chiedere siano abolite subito 100 vessazioni senza costi per l'erario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, spacca vetrata all'Esselunga e cerca di rubare i soldi dalle casse: preso

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Bresso (Milano), due agenti della polizia locale accoltellati: uno è grave

  • Coronavirus, dal 27 novembre la Lombardia vuole diventare zona arancione. Cosa cambia

  • Violenza sessuale a Milano, ragazza stuprata dal cugino del padre: "Se parli ti taglio la testa"

Torna su
MilanoToday è in caricamento