rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Economia Piazza Duca degli Abruzzi

Quote latte: trattori al Pirellone, la protesta di Coldiretti

Spesi soldi e fatica per rispettare la legge sulle quote latte e adesso la Lega vorrebbe concedere una proroga che congela le multe per gli splafonatori. Coldiretti: "Una ferita per gli allevatori onesti"

Una decina di trattori e duemila allevatori, da questa mattina, presidiano la piazza antistante il Pirellone. Sono i lavoratori del settore agricolo, in protesta - dopo l'appuntamento di ieri a Roma - contro il piano congela-multe sugli sforamenti alle quote latte.


La Lega Nord avrebbe infatti presentato un emendamento alla Finanziaria per concedere una proroga di sei mesi agli splafonatori delle quote. "Quello che sta succedendo con questa proroga - spiega Nino Andena, presidente di Coldiretti Lombardia - è una ferita per la stragrande maggioranza degli allevatori onesti che in questi anni hanno speso soldi, tempo e fatica per rispettare la legge".


Una delegazione di lavoratori agricoli verrà ricevuta - secondo quanto si è appreso - dai consiglieri della commissione regionale Agricoltura, mentre i manifestanti accerchieranno pacificamente il Pirellone e poi sfileranno in corteo lungo Via Pirelli e Via Filzi, per poi tornare in Piazza Duca d'Aosta. Lo slogan della mobilitazione, con la mascotte "mucca Onestina", campeggia su uno striscione. "Noi abbiamo sempre rispettato la legge. Ora la legge rispetti noi".

 

GLI AGGIORNAMENTI


21 luglio ore 13 – Formigoni al fianco degli allevatori.
Il presidente della Regione Lombardia ha prima ricevuto una delegazione di manifestanti e poi è sceso in piazza ad incontrare gli allevatori in presidio, salendo anche sul trattore scelto simbolicamente come palco.  "Continuo e continueremo ad essere al vostro fianco. Andiamo avanti insieme”, ha detto Formigoni ai cappellini gialli riuniti sotto il Pirellone.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quote latte: trattori al Pirellone, la protesta di Coldiretti

MilanoToday è in caricamento