rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Economia

I commercianti di Milano contro il corteo dei Novax: "Ci danneggia, ora basta"

Il segretario generale di Confcommercio Milano: "Milano sta ripartendo, così perdiamo il 20% degli incassi"

A Milano è stato l'ennesimo sabato di forti disagi quello del 23 ottobre. Il "merito", se si può utilizzare questo termine, è della sconclusionata protesta dei novax che manifestano contro il green pass.

Dopo l'ennesima manifestazione non autorizzata dalla questura anche i commercianti di Milano hanno alzato la testa e si sono schierati apertamente contro questa protesta improvvisata. Una mobilitazione raffazzonata, senza leader e a cui diverse realtà politiche cercano di mettere il cappello (ieri erano presenti diversi esponenti dell'ultradestra varesina, anarchici e alcuni militanti dei centri sociali della città).

"Purtroppo dobbiamo ripetere sempre gli stessi discorsi - ha detto Marco Barbieri, segretario generale di Confcommercio Milano - stiamo ripartendo con iniziative ed eventi: pensiamo solo a questo weekend in Fiera con il food. Ed ora che Milano vede un po’ di prospettiva con una maggiore sicurezza sanitaria si torna a colpire una giornata, quella del sabato, che rappresenta oltre il 20% del fatturato per commercio e pubblici esercizi".

"La legittima libertà di esprimere il proprio dissenso non può limitare la libertà della grande maggioranza di muoversi ed operare in tranquillità. Basta ostacolare la faticosa ripresa delle attività economiche. Il nostro appello - ha concluso Barbieri - è quello, innanzitutto, di avere a cuore il bene di questa città".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I commercianti di Milano contro il corteo dei Novax: "Ci danneggia, ora basta"

MilanoToday è in caricamento