Economia Chinatown / Via Paolo Sarpi

La ravioleria in Paolo Sarpi è lo street food numero 1 per il Gambero rosso

'Scatti di gusto' aveva provato la nuova ravioleria Sarpi in Paolo Sarpi, un locale 'street food' (nel vero senso del termine) aperto da pochi giorni: e il locale è nella guida 2017 del Gambero rosso

Ravioli cinesi

Scatti di gusto, nota testata di recensioni culinarie, aveva provato qualche mese la nuova ravioleria Sarpi in Paolo Sarpi, un locale 'street food' (nel vero senso del termine) aperto da pochi giorni, nella rinnovata Chinatown meneghina. 

Il giudizio del giornale era lusinghiero: ottima la qualità e il prezzo. 

Lo dice il nome: qui, si fanno – quasi solo – ravioli. Preparati veramente al momento: il locale è la cucina, ed è tutto a vista: la cassa, la signora che compone i ravioli, lo chef alla piastra – e subito dietro, il reparto cottura dei ravioli.  Così a vista che c’è sempre qualcuno a osservare le preparazioni.

I ravioli sono di manzo e porro o di maiale e verza: fatti lì davanti, buttati in acqua (6′) e consumati. Costano 2,50 euro (4 pezzi) e si possono anche portare e casa (4,50 euro per 8 pezzi). Viene anche fatta una particolare crepe con farina bianca bio 0 e farina integrale e farcita con un misto di carne di manzo piemontese e di maiale, porro, uovo, coriandolo. 

E la recensione ha portato fortuna: il locale, infatti, è stato inserito nella prestigiosa guida 2017 del Gambero rosso sullo Street Food italiano, ricevendo la menzione come migliore cibo da strada per la Lombardia. 

Insomma, non resta che provare il tutto quando si passa da quelle parti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La ravioleria in Paolo Sarpi è lo street food numero 1 per il Gambero rosso

MilanoToday è in caricamento