Reddito di cittadinanza: in Lombardia una domanda su tre viene respinta

Le statistiche dell'Inps

Repertorio

"Strage" di redditi di cittadinanza in Lombardia: una domanda su tre viene respinta, secondo i dati Inps pubblicati dal Corriere. La media nazionale di rifiuti è del 25%, ovvero oltre 10 punti percentuali in meno. Nella maggior parte dei casi, la domanda viene rifiutata perché, dall'esame dell'Isee, il richiedente risulta non avere diritto al provvedimento di welfare messo in atto dal governo Lega-5 Stelle.

Sono poco più di 90 mila i lombardi che hanno avanzato la richiesta del reddito di cittadinanza (il 35% è extracomunitario), su un totale nazionale di 1 milione e 16 mila richieste. La Lombardia è così la quarta Regione italiana per numero assoluto di domande, ma anche una di quelle in cui le domande respinte sono più numerose. 

E se la media regionale di "no" è del 36,4%, si supera il 40% di domande respinte a Lecco e Mantova. Spontanea una domanda: possibile che così tante persone facciano richiesta del reddito di cittadinanza senza averne diritto? Gli esperti preferiscono parlare di "percezione di povertà": in Lombardia il costo della vita è particolarmente elevato e quindi gli abitanti, anche se non hanno i parametri richiesti, si percepiscono poveri e presentano la domanda.

Ed è anche possibile che i veri poveri lombardi non abbiano ancora la consapevolezza che possono fare domanda del reddito di cittadinanza, per una mancanza di informazione. Ad esempio, l'Inps milanese è pronta a recarsi in luoghi come il dormitorio di viale Ortles per intercettare le persone veramente indigenti.

Come diventare navigator

Ed è ancora aperta la ricerca dei navigator, le nuove figure professionali richieste per la gestione del reddito di cittadinanza. In Lombardia si prevede l'assunzione di circa 300-350 persone, che percepiranno più di 1600 euro netti al mese.

L'obiettivo dei navigator sarà quello di supportare i servizi all'impiego, potenziandoli proprio in funzione della nuova misura di contrasto della povertà e di inserimento lavorativo, e creando una rete di tutor per la gestione della platea dei suoi beneficiari. I navigator verranno assunti da Anpal Servizi S.p.A. grazie ad uno stanziamento governativo di 500 milioni di euro.

Potrebbe interessarti

  • Come riconoscere l'allergia al nichel?

  • Buono, fresco, colorato: ecco dove mangiare dell'ottimo poke a Milano

  • Perchè alcune persone vengono punte dalle zanzare e altre no?

  • Come difendersi dai ladri in casa in estate

I più letti della settimana

  • Paura per il ciclista 16enne Lorenzo Gobbo: infilzato da un legno, polmone perforato. Foto

  • Milano, una notte di fuoco in via Palmanova: furioso incendio nel centro commerciale. Foto

  • Sciopero nazionale dei trasporti in arrivo: a Milano a rischio metro, bus, tram, treni e taxi

  • Bimba ha un tumore al cuore: salvata a Milano con il primo intervento con gli ologrammi

  • Incidente in corso Genova Milano: ferite due ragazze di 18 e 19 anni, tram deviati in centro

  • Omicidio a Sesto: uomo in carrozzina uccide la moglie con il poggiapiedi della sedia a rotelle

Torna su
MilanoToday è in caricamento