menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'autocompattatore donato

L'autocompattatore donato

Regalato un autocompattatore Amsa ai rifugiati libanesi

La consegna simbolica dell'automezzo si è svolta l'altro pomeriggio nella Sala dell'Orologio di Palazzo Marino alla presenza di A2A, Amsa e del sindaco Pisapia

Un autocompattatore varcherà il confine italiano per approdare a Beirut. Amsa, società del gruppo A2A, in seguito a una segnalazione fatta dal Comune di Milano ha deciso di compiere un gesto di solidarietà che unisce Milano e il Libano, donando il mezzo per la raccolta rifiuti all’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati Palestinesi UNRWA.

In questo modo sarà possibile contribuire al mantenimento delle condizioni igienico-sanitarie nei campi e nei quartieri abitati dai rifugiati che anche a causa della mancanza di compattatori, sono in emergenza.

La consegna simbolica dell’automezzo si è svolta l'altro pomeriggio nella Sala dell’Orologio di Palazzo Marino alla presenza del Sindaco Giuliano Pisapia, del Presidente del Consiglio di Gestione di A2A Graziano Tarantini, dalla Presidente di Amsa Emilia Rio e della Presidente del Comitato italiano di UNRWA Tana de Zulueta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento