menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Repertorio

Repertorio

La regione logistica Milanese è 4° in Europa: lo studio sull'attrattività che premia Milano

Studio realizzato dall’ufficio studi della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi

Un gradino sotto il podio: secondo la ricerca “Regional Logistics Performance, la regione logistica Milanese (RLM) è quarta in Europa per attrattività. Una posizione condivisa con la Catalogna (Spagna). 

Lo studio è realizzato dall’ufficio studi della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi e con il supporto di Alsea – Associazione Lombarda Spedizionieri e Autotrasportatori in collaborazione con la Liuc, Università Cattaneo di Castellanza. 

Al primo posto si piazza l’Olanda occidentale (Paesi Bassi), seguita dall’Ile de France (Francia) al secondo e dalla Baviera (Germania) al terzo. In particolare l’area milanese è prima in Europa per i vantaggi nei costi competitivi, ma quarta per efficienza e quinta per accessibilità. La dotazione stradale e ferroviaria, in particolare, è circa al 60% rispetto al miglior competitor estero.

“La logistica ha avuto un ruolo fondamentale durante l’emergenza sanitaria permettendo di mantenere attive quelle filiere indispensabili alla sopravvivenza economica del Paese. La grande Milano ricopre il ruolo di hub italiano da cui, ogni anno, transitano merci per un valore di 140 miliardi di euro, il 16% del totale nazionale, e 35 milioni di persone. Sono numeri importanti, che la crisi Covid ha drammaticamente ridimensionato” ha osservato in una nota Carlo Sangalli, presidente della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi.

Secondo la ricerca i flussi logistici intorno a Milano coinvolgono 1.301 imprese (su 17 mila nel settore trasporti e logistica più in generale), con 95 mila addetti e un business da 22 miliardi. A Milano ci sono 4,6 miliardi di business per gli autotrasportatori, su un totale di 8,7 miliardi nella regione logistica, che include la Lombardia e anche Piacenza e Novara. Si aggiungono 2 miliardi per i magazzinieri, su 2,7 miliardi in totale e 9 miliardi per gli spedizionieri su 11 in totale, per un dato complessivo di 16 miliardi su 22 miliardi della regione logistica nel suo complesso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Milano, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio: "Non è punizione". Le regole

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento