rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Economia

Formigoni: fissato il tavolo con gli Stati generali dell'economia

Triplo appuntamento anti-crisi la prossima settimana: tra tavolo per l'Expo, task force "zero burocrazia" e il confronto con gli stati generali dell'economia e del lavoro, ecco come il Pirellone combatte la crisi

Formigoni lo aveva anticipato mercoledì, presenziando all'inaugurazione del Salone del Mobile 2010: presto, un tavolo con gli Stati generali dell'economia e del lavoro. Ieri l'uscita del calendario per la prossima settimana: la riunione preannunciata si terrà il prossimo venerdì, per fare il punto sugli interventi anticrisi già messi in atto ed individuare strategie future.

Non sarà l'unico appuntamento dell'agenda economia di Formigoni. Previsti per la settimana entrante altri due appuntamenti: lunedì 19 aprile alle 10.30, riunione del Tavolo Lombardia che coordina la realizzazione delle infrastrutture per Expo. Mercoledì 21, invece, sarà la volta dell'insediamento della task force "zero burocrazia".

Ma sarà indubbiamente l'appuntamento di venerdì 23 con gli Stati generali dell'economia e del lavoro, il momento di confronto più importante e si spera anche il più produttivo per proporre nuovi interventi di sostegno a favore di tutti i settori e per creare nuovi posti di lavoro.

Formigoni di nuovo al lavoro, dunque: "Pur essendo in attesa della proclamazione ufficiale dei risultati elettorali - ha spiegato il presidente rieletto- ci sono alcune urgenze che non possono attendere oltre".

TAVOLO LOMBARDIA - All'ordine del giorno del Tavolo Lombardia, l'esame dei contenuti del dossier di registrazione della candidatura per l'Expo al BIE, frutto del lavoro degli ultimi mesi, e la verifica sullo stato di avanzamento delle opere necessarie alla realizzazione dell'evento.

TASK FORCE ZERO BUROCRAZIA - Il presidente insedierà mercoledì 21 la task force "zero burocrazia", che risponderà direttamente allo stesso Formigoni e che ha l'obiettivo di "semplificare e ridisegnare da zero tutte le procedure amministrative".

STATI GENERALI - All'appuntamento sono stati invitati tutti i soggetti protagonisti del mondo economico e imprenditoriale: le banche (Abi, Mediolanum, Banca Nazionale del lavoro, Banca Popolare di Milano, Monte dei Paschi di Siena, Intesa San Paolo, Unicredit, Banca Popolare di Sondrio, Ubi e Banco Popolare); le organizzazioni imprenditoriali (industria, agricoltura, piccole imprese, artigianato); le Camere di Commercio; i sindacati; alcune imprese singole (circa 70) tra cui Vodafone, Impregilo, Techint, STMicroelectronics.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Formigoni: fissato il tavolo con gli Stati generali dell'economia

MilanoToday è in caricamento