Economia

Commercio, a Milano boom di ristoratori, parrucchieri ed estetisti

Quello dei servizi alla persona in Lombardia è un business da 27 miliardi

Parrucchieri (da goldcoastbulletin.com.au)

Con oltre 46 mila imprese, 276 mila addetti e un giro d’affari annuo da 17 miliardi, Milano è la prima città lombarda nel settore dei servizi alla persona. A dirlo è la Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi, che ha elaborato i dati del registro imprese 2018 e 2017. Questo settore del commercio in Lombardia frutta 27 miliardi (125 mila le imprese e 626 mila gli addetti)  e in Italia 100 (794 mila imprese e 3,3 milioni di addetti).

Prima nella classifica regionale per le attività nell'ambito dei servizi alla persona, Milano è seconda a livello nazionale, subito dopo Roma. Seguono nell'elenco Napoli, Torino e Bari. Mentre a livello regionale dopo Milano si posizionano Brescia, Bergamo, Varese e Monza. Un settore economico che è in rapita crescita, con un aumento di 13 mila imprese in un solo anno in Italia e di mille in Lombardia (tra 2017 e 2018).

Le imprese lombarde dedite ai servizi alla persona sono il 16% del totale italiano e hanno il 19% degli addetti. Il boom in regione riguarda soprattutto la ristorazione (51 mila imprese su 334 mila in Italia), i parrucchieri e gli estetisti (23 mila attività su 141 mila in Italia) e il trasporto di passeggeri su strada (8 mila imprese su circa 34 mila in Italia). Molte anche le imprese che si occupano di riparazione (5 mila su 29 mila) e di istruzione (4700 su 28 mila).

A Brescia i lavoratori di questo settore sono 76 mila e le imprese 17 mila; a Bergamo 63 mila, con quasi 13 mila aziende; a Varese 43 mila, con 10 mila attività; e a Monza e Brianza 34 mila, con quasi 9 mila società, per un business di oltre 1 miliardo di euro; a Lodi, infine, 9 mila, con 2.300 imprese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commercio, a Milano boom di ristoratori, parrucchieri ed estetisti

MilanoToday è in caricamento