Giovedì, 5 Agosto 2021
Economia

Scalo Farini, il fondo sovrano di Abu Dhabi comprerà il 10%

L'operazione non potrà essere però portata a termine prima dell'aggiudicazione del progetto vincente, entro l'estate del 2018. Si tratta dell'unica porzione degli scali a non essere di proprietà delle ferrovie

Lo Scalo Farini (Repertorio)

Gli arabi interessati agli scali ferroviari, o quantomeno allo Scalo Farini. La notizia è che il fondo sovrano di Abu Dhabi, la capitale degli Emirati Arabi Uniti, avrebbe offerto 70 milioni per acquistare il 10% dello scalo, un appezzamento di 60 mila metri quadri ora di proprietà di Savills Investment Management, l'unico scampolo di terreno privato di tutto il sistema degli scali milanesi, per il resto di proprietà delle ferrovie.

Scali ferroviari: così cambierà Milano

Lo Scalo Farini consta complessivamente di 620 mila metri quadri e potrebbe essere il primo a vedere avviato il percorso di riqualificazione, con un bando internazionale e una decisione entro l'estate del 2018. Da più parti si fa però notare che, fino a quella data, lo Scalo è invendibile: tutto il processo è infatti frutto di un accordo di programma siglato tra Comune di Milano, Regione Lombardia, Ferrovie e, appunto, Savills.

E' comunque rilevante il fatto che l'offerta degli arabi sia arrivata a Savills immediatamente dopo la firma: l'accordo di programma è stato siglato a giugno 2017, poi il sì in consiglio comunale.

Non è la prima volta che il fondo sovrano di Abu Dhabi investe in Italia: insieme a Coima gestisce già l'ex sede Inps di via Melchiorre Gioia, che verrà abbattuta: al suo posto sorgerà una nuova torre progettata da César Pelli (lo stesso dell'Unicredit Tower).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scalo Farini, il fondo sovrano di Abu Dhabi comprerà il 10%

MilanoToday è in caricamento