Martedì, 15 Giugno 2021
Economia

Trasporti, biglietterie lombarde minacciano 24ore di stop

Condizioni di lavoro non sostenibili e che danneggiano anche l'utenza. Con queste motivazioni la Filt-Cgil ha annunciato per domani una mobilitazione di 24 ore delle biglietterie lombarde

Quarantacinque minuti di coda che a fine mese diventano ancora di più. Sono i "tempi tecnici" delle biglietterie lombarde e uno dei motivi per cui la Filt-Cgil ha annunciato uno sciopero. La mobilitazione di 24 ore è prevista per domani, a causa della "persistenza di condizioni di lavoro non più sostenibili - spiega una nota del sindacato - che continuano ad avere ricadute sul servizio fornito all'utenza".


Tempi di attesa definiti "estenuanti" per comprare un biglietto o, peggio, per rinnovare l'abbonamento pendolari. Le biglietterie della rete ferroviaria lombarda sono sotto organico: secondo le cifre riferite dal sindacato, alla Stazione Centrale ci vorrebbero il 50% di bigliettai in più. Dei 23 sportelli previsti, infatti, ne funzionano solamente 18. Non va meglio a Porta Garibaldi, altro nodo caldo del traffico pendolare: chiusura domenicale e "condizioni ambientali estreme" sia durante l'estate sia in inverno. Per sensibilizzare alla causa, in occasione della mobilitazione di domani è prevista un'attività di volantinaggio dalle 11 alle 14, davanti alla Stazione Centrale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporti, biglietterie lombarde minacciano 24ore di stop

MilanoToday è in caricamento