Economia

Studio della Statale: le sigarette elettroniche creano dipendenza come le "normali"

Secondo un recente studio, il loro vapore "non è innocuo come sembra": l'assunzione di nicotina e la dipendenza sono infatti analoghe a quelle da fumo "normale"

Una sigaretta elettronica (foto Rovellini)

Sigarette elettroniche, sono davvero più sicure di quelle tradizionali? Secondo un recente studio, il loro vapore "non è innocuo come sembra": l'assunzione di nicotina e la dipendenza sono infatti analoghe a quelle da fumo "normale" e l'effetto ansiogeno è addirittura maggiore.

Lo spiega uno studio condotto da Cnr e Università Statale di Milano, in collaborazione con le università di Modena e Reggio Emilia, pubblicato su European Neuropsychopharmacology. Gli esperti hanno analizzato gli effetti neurochimici e comportamentali dei vapori assunti attraverso le e-cig.

Lo scopo dei test, effettuati su topi di laboratorio, era quello di confrontare gli effetti dell'inalazione del fumo di tabacco con quelli dei vapori di nicotina da sigaretta elettronica. "I dati - commenta Mariaelvina Sala, ricercatrice della Statale - indicano che la sigaretta elettronica dà una forte dipendenza e che possiede un effetto ansiogeno rilevante". I test comportamentali indicano tuttavia che l'astinenza acuta da sospensione di e-cig "è minore rispetto a quella indotta dalle sigarette normali, come pure il deficit cognitivo".

A fronte di questi dati positivi, però, "è stato riscontrato un maggior aumento dell'ansia e dei comportamenti compulsivi nel caso di sospensione del vapore di sigaretta elettronica, osservabile anche dopo lungo tempo dall'interruzione. La conclusione degli scienziati è che il fumo di tabacco e il vapore di sigaretta elettronica contengono, oltre alla nicotina, composti finora non identificati che possono provocare queste diverse risposte.

I ricercatori sottolineano infine che "le sostanze aggiunte nel vapore di nicotina delle sigarette elettroniche non sono note né codificate". E aggiungono: "Sarebbe pertanto necessario predisporre regole e controlli, affinché le e-cig rappresentino una vera alternativa al fumo di sigaretta convenzionale piuttosto che un pericolo ancora ignoto". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studio della Statale: le sigarette elettroniche creano dipendenza come le "normali"

MilanoToday è in caricamento