rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
La notizia

La Smemoranda è salva: due imprenditori hanno comprato la licenza

Dopo l'asta andata deserta, la mossa dei due imprenditori

È salva la Smemoranda, il mitico diario sull'orlo della sparizione con un'asta del Tribunale andata deserta dopo il fallimento della società editoriale Gut. Si è saputo che un editore e imprenditore, Lucio Santoro, ha rilevato la licenza. Questo gli consentirà di avere una prelazione nella prossima asta che si terrà tra qualche mese.

Santoro, imprenditore pugliese di stanza a Londra con la sua Santoro Ltd, che tra l'altro produce gli articoli scolastici marchiati Gorjuss, si è associato con Valerio Benini, in passato produttore di articoli scolastici col marchio della Smemoranda: insieme si sono lanciati nell'avventura che, nelle loro intenzioni, porterà al salvataggio della mitica agenda, assicurando per intanto la possibilità che ci sia l'edizione, almeno, del 2024-2025 (che sarà chiamata Smemoranda 25).

E, come per tutte le operazioni "nostalgia" che si rispettino, Santoro e Benini non intendono snaturare la Smemo: sarà in continuità con gli elementi che ne avevano decretato il successo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Smemoranda è salva: due imprenditori hanno comprato la licenza

MilanoToday è in caricamento