menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Operai ex Alfa in protesta (foto Gemme)

Operai ex Alfa in protesta (foto Gemme)

Spionaggio, operai ex Alfa parte civile al processo

Accolta la richiesta: 39 di loro insieme allo Slai-Cobas parte civile nel processo a carico di Angela Di Marzo, accusata di avere fatto dossieraggio

Trentanove operai dell'ex Alfa Romeo si sono costituiti parte civile, insieme allo Slai Cobas, nel processo contro Angela Di Marzo, titolare di alcune società che si occupano di sicurezza, accusata di avere effettuato dossieraggio contro i lavoratori stessi. La richiesta di costituzione in parte civile è stata accolta. La donna, accusata di istigazione alla rivelazione di segreti d'ufficio, è stata trovata in possesso di un appunto riservato dei carabinieri su Corrado Delle Donne, leader dei lavoratori dell'Alfa Romeo.

La Digos aveva trovato questo appunto perquisendo la Di Marzo dopo che nel 2009 era stata trovata una microspia nell'ufficio di Giuseppe Sala, allora direttore generale del comune di Milano. Gli inquirenti sono convinti che l'appunto su Delle Donne era arrivato alla Di Marzo in seguito a un incarico per la riconversione delle aree ex Alfa e dei dipendenti.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento