menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Frappuccino

Frappuccino

Milano, per Percassi apriranno "2 o 3 Starbucks": "In Cordusio nell'estate del 2018"

Il numero 1 del gruppo afferma che, a regime e se il mercato risponderà bene, potrebbero esserci centinaia di caffetterie Starbucks in Italia e altre in città. Nel frattempo, slittano i tempi per il primo, storico, store milanese

L'esordio a Milano è ufficialmente anche se indirettamente avvenuto con la piantumazione, in piazza Duomo, di palme e banani. Una scelta per molti discutibile - il sindaco Beppe Sala, giocando con ironia, sui social ha detto che "Milano sa sempre osare" - che vede la firma e i soldi di Starbucks, colosso americano delle caffetterie che quest'anno sbarcherà in Cordusio. Sono gli yankee lo sponsor delle aiuole. Una novità antica, se si vuole; già nell'Ottocento si osava con tocchi esotici in città dai climi per nulla caldi. Un vezzo, una moda. Ma tutto scorre e, inevitabilmente, ritorna. 

C'è dell'altro. Al primo locale meneghino di frappuccini e muffin cioccolatosi potrebbero farne seguito molti altri. Non usa mezzi termini Antonio Percassi, numero 1 del gruppo che porterà Starbucks in Italia. "Puntiamo ad aprire 200/300 punti vendita in tutta Italia pensiamo che nel mercato possa starci", ha sottolineato l'imprenditore bergamasco a margine di un incontro per una area turistico-commerciale a San Pellegrino mercoledì 15 febbraio.

Non solo Milano. Percassi ha spiegato che altri punti vendita apriranno anche a Roma. In città in piazza Cordusio nell'ex stabile delle Poste "apriremo il prossimo anno, nel 2018 dopo giugno - ha spiegato - perché stiamo facendo una cosa importante. Dopo una settimana dall'inaugurazione dovrebbero aprire altri 4-5 punti vendita tra Roma e Milano".

"Saranno i primi ad essere aperti ma noi puntiamo su un buono sviluppo, con l'obiettivo di aprire in tutta Italia nell'arco di tempo di 5-6 anni - ha concluso -. Se il mercato risponderà bene". E di fallimenti, per ora, Percassi ne ha visti pochi; sua la mano per l'arrivo sotto la Madonnina di Victoria's Secret o di un gigantesco Lego store.  

Tuttavia slittano i tempi. L'apertura ufficiale era data entro quest'anno, addirittura si parlava di settembre 2017. Ma la ristrutturazione dello stabile prenderà più tempo di quanto preventivato dalle alte sfere americane. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione, la decisione

Coronavirus

Che fine farà lo smart working a Milano dopo la pandemia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento