rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Economia

Tagli ai "ghisa", scontro Comune-opposizione: "Meno sicurezza"

Sbotta De Corato (Pdl) sui 6,5 milioni di euro in meno per le risorse ai vigili: "Ci sono meno soldi perfino per il vestiario". Granelli (Sicurezza): "Tutto falso, tagli solo amministrativi"

"Stangata" ai ghisa. Per fare quadrare i conti nel bilancio 2011, Palazzo Marino si appresta a votare una manovra da 54 milioni di euro nella quale, sembra, per le risorse di polizia locale ci saranno 6,5 milioni di euro in meno.

L'opposizione insorge. Il consigliere Riccardo De Corato (Pdl) pensa che sia "un'autentica stangata a quella attività di sicurezza garantita sino a oggi con enormi sacrifici dagli uomini della polizia locale".

"Sparisce la voce dedicata alla lotta alla contraffazione, azzerato anche il capitolo dei contributi per la sicurezza urbana e persino quello della campagna di educazione stradale - sostiene -. Inoltre ci sono significativi tagli alle azioni di contrasto al degrado del territorio, ai corsi di addestramento e addirittura all'equipaggiamento e al vestiario dei vigili".

Netta la smentita di Granelli che parla invece di tagli "prevalentemente ai settori amministrativo e tecnico" con risparmi di 3,8 milioni di euro "grazie a una semplificazione del sistema di invio delle sanzioni", di 200 mila euro dall'uso di "software interni per la Protezione civili" e di altrettanti da spese di comunicazione. "Altri 400 mila euro - aggiunge l'assessore - sono stati recuperati dal fondo per la sicurezza che li destinava alle associazioni delle 'ronde'". Di certo, conclude, "stiamo raschiando il barile ma abbiamo anche aumentato il numero di auto e moto degli agenti, rispettivamente del 10 e del 20%".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tagli ai "ghisa", scontro Comune-opposizione: "Meno sicurezza"

MilanoToday è in caricamento