Take esporta la creatività milanese in Russia e Ucraina

L'agenzia di pubblicità inaugurerà una filiale a Kiev per collaborare con le aziende italiane e operare nell’Est Europa. A Mosca un hub per la gestione dei clienti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Take svolge sempre di più attività di advertising all'estero e si apre ai mercati in espansione dell'ex-Unione Sovietica.

È ormai prossima, infatti, la costituzione di Take Kiev, agenzia che gestirà la creatività pubblicitaria con l'obiettivo di adattare la realtà del made in Italy ai paesi dell'Europa dell'Est.

L'Ucraina è stata scelta come sede per la maggiore affinità culturale, che la rende ideale per decodificare nel mercato russo i messaggi della creatività italiana. A Mosca sarà invece operativo un hub per la gestione dei clienti.

Con queste importanti premesse, Take ha già iniziato a operare in Russia. Ha infatti studiato un progetto incentive per stimolare le capacità e i risultati della forza vendita di Tic Tac, le note caramelle Ferrero, con l'obiettivo finale di migliorare la brand awarness.

Nell'ambito di quella che è stata chiamata "Operazione 00 Tic Tac", la forza vendita è stata dotata di un'app all'interno della quale trovare gli obiettivi commerciali e i propri risultati di vendita, da raffrontare con quelli di altri agenti.

Un'altra iniziativa ha riguardato Micro Kapital, società di finanziamenti russa con capitale anche italiano, per cui è stata realizzata una campagna pubblicitaria.

Lo spot, che andrà in onda sulle reti televisive russe, rappresenta la "città del denaro", un luogo costruito con banconote in cui la domanda e l'offerta si incontrano. L'idea valorizza l'attività di Micro Kapital, che promuove una piattaforma in grado di finanziare gli imprenditori a tassi agevolati e di consentire interessi garantiti.

Con l'avvio delle attività in Russia e Ucraina, Take conferma la sua espansione e la capacità di offrire servizi di comunicazione a 360 gradi sia in Italia sia all'estero.

"Lavorare sempre di più in altri paesi è molto stimolante per un'agenzia di pubblicità come la nostra che, grazie alla valorizzazione della creatività italiana, riesce a ottenere risultati in controtendenza rispetto allo scenario economico - dichiara Marco Di Marco, Ceo di Take - E forse è proprio questa una delle 'ricette' per uscire dalla crisi: puntare sul valore aggiunto della fantasia italiana per promuovere nel mondo i nostri prodotti, che sono sinonimo di qualità, e affrontare nuove sfide".

"Questa espansione rientra nella 'filosofia' di Take, che sempre di più afferma la forza delle strategie e dei posizionamenti di prodotto da veicolare in maniera incisiva tramite la creatività - afferma Francesca Barone, direttore clienti di Take - Una creatività made in Italy, basata sulla convinzione di dover conversare con le persone, che sono ovunque i migliori ambasciatori dei prodotti".

Ulteriori informazioni sono disponibili nel sito www.take.mi.it.

Torna su
MilanoToday è in caricamento