Le tapparelle, una cosa necessaria per l'estate

La tapparella è un elemento della casa del quale non si può fare a meno. Tra le sue funzioni principali c’è quella di isolare l’abitazione dalle temperature esterne: il freddo d’inverno ed il caldo d’estate

Pensare di passare un’estate esposti a temperature californiane anche all’interno della propria casa è, di per sé, un pensiero snervante. La possibilità di isolare gli spazi interni con le tapparelle è una soluzione molto ricercata: esse proteggono perfettamente la casa contro la penetrazione dei raggi solari, il caldo torrido ed il surriscaldamento. Inoltre, creano ombra e danno sollievo dal calore esterno, in modo tale che si possa godere di un fresco piacevole pur senza le bollette da urlo a causa dell’aria condizionata. Gli avvolgibili che meglio adempiono a questa funzione sono quelli con profili in alluminio. La stagione estiva senza le tapparelle rischia di trasformarsi da periodo di relax e ferie a periodo da incubo.

Il caldo e le tapparelle

  La tapparella è un elemento della casa del quale non si può fare a meno. Tra le sue funzioni principali c’è quella di isolare l’abitazione dalle temperature esterne: il freddo d’inverno ed il caldo d’estate. Questo sistema si chiama coibentazione e viene adottato per isolare due zone sottoposte a condizioni ambientali differenti. In origine, le tapparelle venivano fabbricate con materiali meno performanti rispetto a quelli attuali. Infatti, il legno era l’unico materiale che poteva garantire protezione dalle condizioni esterne. Con l’avanzare del tempo ed il progresso dei materiali, soprattutto la plastica, si capì che proprio la tapparella rappresentava la barriera tanto ricercata per isolare dalle temperature e dal rumore. Oggigiorno, la funzione della tapparella con funzione coibentante è ormai affermata. È chiaro che una tapparella fabbricata con materiali scadenti non sarà efficace mentre un prodotto moderno e di alta qualità svolgerà la sua funzione di isolamento. Affinché una tapparella possa difendere dal caldo sono necessari diversi accorgimenti da un punto di vista costruttivo e di materiali. Perché una tapparella di qualità fa la differenza contro il caldo? Per tutta una serie di motivi: crea un’intercapedine d’aria prima della finestra così da riscaldare meno gli infissi ed è fatta con determinati criteri da ridurre notevolmente la temperatura creata nell’intercapedine stessa. In questo modo, si crea un rapporto di sinergia tra l’infisso e la tapparella che aumenta il livello di isolamento. È vero che un infisso surriscaldato in estate fungerà da barriera per il caldo esterno ma irradierà comunque il calore all’interno dei locali. Questo avviene perché il calore si propaga anche tramite il fenomeno dell’irraggiamento. Di conseguenza, una tapparella di buona qualità protegge anche gli infissi fornendo una migliore coibentazione.

L’azienda di Milano che ti porta l'ombra in casa

L’Arte Del Futuro SRL è un'azienda che da ormai 20 anni si occupa di interventi di riparazione tapparelle a Milano di diverso tipo (lavori d’idraulica, riparazioni serrande, serrature, ecc.). Quest'azienda mette a disposizione del cliente anche un servizio d'urgenza disponibile 24 ore su 24, tutto l’anno, fine settimana e festivi inclusi. Gli interventi su tapparelle de L’Arte Del Futuro SRL sono diversi e hanno l'obiettivo di risolvere le problematiche più frequenti. La rottura dei rulli avvolgitori, le tapparelle bloccate e la rottura della corda sono inconvenienti classici. Nel primo caso, un rullo può rompersi soprattutto se usurato e fatto in legno. La sostituzione del rullo non ha costi eccessivi.

Il blocco della tapparella è un problema che può essere causato dall’averla tirata eccessivamente verso l’alto. È un ostacolo spesso semplice da superare anche in maniera autonoma dato che, quando la corda è troppo tesa, l’avvolgibile blocca gli ultimi listelli rendendo impossibile la discesa della tapparella. In questo caso, è sufficiente distendere la corda e con l’altra mano, tirare verso il basso l’ultimo listello dell’avvolgibile. Tutto questo, è da fare in maniera delicata per evitare l’incombenza di altri danni. Un altro motivo dietro il malfunzionamento del rullo è l’accumulo di sporcizia, polvere o corpi estranei nel cassettone dove si avvolge la tapparella o nelle parti meccaniche. Tutti questi elementi possono interferire con il corretto funzionamento del rullo e la ruota che lo collega alla corda, causando quindi il blocco di tutto il meccanismo. Se il cassone è esterno, è probabile che possa contenere un corpo estraneo come foglie o rami, nidi di insetti tipo api e vespe, ecc. Se il problema del blocco dovesse essere la polvere, il tapparellista dovrà provvedere a smontare l’ingranaggio, pulirlo ed oliarlo per evitare la formazione di sporcizia e l’accumularsi di altra polvere. Una volta eliminato il corpo estraneo, il tapparellista provvederà alla pulizia del cassettone, assicurandosi che il meccanismo abbia ripreso a funzionare correttamente.

Quando il blocco della tapparella è provocato dalla rottura di una delle guide che lo collegano al sistema di movimento del meccanismo, il tapparellista avrà il compito di sostituire la parte danneggiata.

Quando la tapparella bloccata è di tipo elettrico, il tapparellista dovrà considerare variabili diverse. A prescindere dai problemi di blocco che accomunano la tapparella tradizionale e quella moderna (la polvere, i corpi estranei e la sporcizia), l’avvolgibile di quest’ultima può smettere di salire o scendere a causa di un malfunzionamento del motore. Una tapparella elettrica può subire danni a causa della sporcizia che intasa il motore o le sue ventole, oppure, la rottura di una parte meccanica dell’ingranaggio. In genere, è un problema risolvibile solo con la sostituzione del motore e delle parti danneggiate. C’è anche la possibilità di sostituire le singole parti del meccanismo però è la soluzione meno economica: sostituire i pezzi singoli richiede un intervento dai costi più elevati.

Nel momento in cui crolla la tapparella, è probabile che la corda abbia ceduto e si sia rotta. La sostituzione della corda è possibile su qualsiasi tipo di avvolgibile ed il costo varia a seconda del grado di difficoltà dell’intervento del tapparellista. In genere, la tempistica per sostituire la cinghia della tapparella è abbastanza contenuta dato che va dai 20 ai 30 minuti. È importante ricordare che ci sono alcuni tipi di tapparelle, spesso particolati, che richiedono più tempo per la sostituzione della corda.

Trucchi per avere la casa più fresca in estate

 La stagione estiva è piacevole perché è sinonimo di mare e vacanze. Però il caldo può diventare un incubo se non si è attrezzati, soprattutto quando la casa è esposta alle temperature torride. Se tenere le finestre e le porte spalancate per far circolare l’aria può essere la soluzione più logica, a lungo andare torcicollo e raffreddori in piena estate possono essere una vera scocciatura. Quali sono i trucchi da seguire per mantenere una casa con tapparelle più fresca nonostante il caldo? Il più ovvio è quello di tenere le tapparelle e le persiane abbassate nelle ore della giornata in cui il sole è più intenso. In questo modo, si terranno le pareti fresche perché si crea una zona d’ombra e in caso di aria umida, si provvederà a tener fuori l’aria calda ed insetti vari. Lo stesso suggerimento è valido in caso si disponga di aria condizionata: è superfluo precisare che la funzione del condizionatore viene annullata se le tapparelle restano sollevate. È consigliabile aprire le finestre e sollevare un po’ le tapparelle nelle ore serali quando il sole sta per tramontare e la brezza estiva rende l’ambiente più piacevole. Se il balcone è esposto al sole per tante ore, un altro trucco interessante è quello di attenuare i raggi solari grazie a delle piante rampicanti oppure, un ombrellone. Tra gli effetti secondari del caldo torrido c’è l’umidità. Il modo per combatterla è tenerla ad un livello basso mettendo i panni ad asciugare durante le ore mattutine o serali oppure fare la doccia la mattina o la sera sul tardi. Anche le lampadine giocano un ruolo importante quando l’intento è quello di avere la casa più fresca. Infatti, lampadine a luci incandescenti, ormai fuori commercio da anni, hanno un consumo direttamente proporzionale al calore che emanano. Perché non sostituirle con delle lampade a led a basso consumo che oltre a tenere l’ambiente più fresco, consentono di risparmiare tanta energia? Un altro trucco (e buona regola) è quello di spegnere tutti gli elettrodomestici non necessari dato che un elettrodomestico acceso comporta la produzione ed il consumo di energia elettrica anche quando non viene utilizzato. Spegnere gli elettrodomestici dopo ogni utilizzo mantiene l’ambiente più fresco e riduce notevolmente i consumi. La tapparella non è l’unica barriera contro il caldo dato che una finestra può preservare la temperatura interna anche grazie all’utilizzo delle tende.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

È consigliabile installare tende di colori chiari, preferibilmente il bianco, così da preservare la luminosità della stanza mantenendo però una temperatura gradevole. La funzione delle tende è più efficace se sono fabbricate con tessuti leggeri che riducono l’assorbimento della luce solare. Altra buona regola è il cambio delle lenzuola, possibilmente in cotone durante l’estate dato che questo materiale è più traspirante e da un senso di freschezza alla pelle. Un trucco più conveniente nel momento in cui bisogna mettere mano al portafoglio è il ventilatore rispetto al condizionatore. Infatti, un buon ventilatore consuma meno energia elettrica e abbassa la temperatura degli ambienti interni di 3 o 4 gradi. Il rimedio delle piante in casa è semplice e naturale, regolano l’umidità interna e filtrano l’aria rendendola più pura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta in moto contro un pullman di linea: turista milanese muore sul Lago Maggiore

  • Lotto, doppia vincita record a Cassano Magnago: due quaterne da oltre 400mila euro

  • Coronavirus, la Lombardia cambia le regole: nuove norme per obbligo mascherine e mezzi pubblici

  • Milano, "blitz" del maltempo: attesi temporali forti, scatta l'allerta della protezione civile

  • Meteo, temporali forti a Milano: allerta arancione della protezione civile

  • Hostess con febbre sul Ryanair Milano-Catania: paura per il covid

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento