Martedì, 15 Giugno 2021
Economia

Tasi 2016: restano le aliquote dello 0,8 e 2,5 per mille

La delibera del comune di Milano. Invariate anche le scadenze

Tasi (servizi indivisibili): invariate le scadenze e le aliquote

Si confermano per il 2016 le aliquote Tasi già applicate dal 2014. Lo ha stabilito la giunta di Milano, con una apposita delibera che passerà all'esame del consiglio comunale. La Tasi è il tributo locale per i servizi indivisibili: polizia locale, illuminazione pubblica, biblioteche, viabilità, tutela del verde, servizi cimiteriali, servizi demografici e così via.

E' importante ricordare che il governo ha abolito la Tasi per l'abitazione principale non di lusso. Restano quindi le aliquote dello 0,8 per mille per gli immobili soggetti sia ad Imu sia a Tasi, e del 2,5 per mille per i fabbricati costruiti e destinati alla vendita.

La delibera recepisce anche le novità della legge di stabilità approvata il 28 dicembre 2015, con una disciplina omogenea a tutti i comuni su Imu e Tasi per le abitazioni date in comodato tra genitori e figli. In questo caso si applica una Imu del 10,6 per mille e una Tasi dello 0,8 per mille sul 50% del valore dell'abitazione: uno sconto che però non vale se si tratta di abitazione di lusso, se chi dà il bene in comodato ha già altri immobili in Italia e se il beneficiario la usa come abitazione principale.

Invariate anche le scadenze per Imu e Tasi: 16 giugno e 16 dicembre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tasi 2016: restano le aliquote dello 0,8 e 2,5 per mille

MilanoToday è in caricamento