Tavolini al posto delle auto e Cosap (quasi) azzerata: come cambiano i locali di Milano

Il comune di Milano ha deciso di azzerare la tassa di occupazione di suolo pubblico da marzo a ottobre

Parklet a San Francisco (foto Genitori Antismog/fb)

A Milano è stata quasi azzerata la tassa di occupazione temporanea del suolo pubblico per ristoranti e bar: il consiglio comunale, infatti, ha approvato l'azzeramento della Cosap dal 1° marzo al 31 ottobre. La misura era stata proposta dal Pd e firmata  anche dal capogruppo di Forza Italia Fabrizio De Pasquale e dal consigliere comunale del gruppo misto Andrea Mascaretti.

La tassa sarà sospesa per tutte le nuove licenze fino al 31 ottobre e per le licenze in essere dal primo di marzo al 31 ottobre. "I nostri emendamenti alla delibera di giunta permetteranno di integrare gli effetti del Decreto Rilancio approvato ieri sera da Governo e di ampliarne gli effetti in favore dei commercianti", ha spiegato il capogruppo del Pd Filippo Barberis. "Un impegno consistente per l'amministrazione che ci consentirà però di dare un sollievo alle attività commerciali, così duramene colpite da questa emergenza, permettendo al contempo, semplificando le procedure e ampliando notevolmente gli spazi all'aperto disponibili gratuitamente, di aumentare le possibilità di lavoro, nel rispetto del distanziamento sociale ancora richiesto nella fase 2", ha concluso Barberis. 

Secondo la Lega la delibera è arrivata in ritardo: "Questa delibera è un piccolo passo per i commercianti, che però è stato fatto in ritardo. Se l'amministrazione avesse prodotto prima questo documento si potevano già dare risposte concrete per lunedì. Noi avevamo già chiesto quanto approvato da due mesi", ha spiegato il consigliere della Lega Gabriele Abbiati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul tema è intervenuto anche il primo cittadino di Milano, Beppe Sala, nella mattinata di venerdì 15 maggio durante il suo consueto videomessaggio sui social. Il sindaco ha ringraziato pubblicamente i consiglieri comunali "perché sono stati rapidi, adesso toccherà a noi avere la stessa velocità limitando al massimo la burocrazia per cercare di concedere quegli spazi. E saremo ultra flessibili, ovviamente rimarranno i limiti di sicurezza e il fatto che i pedoni si potranno muovere con facilità. Cercheremo di dare una mano a bar e ristoranti che sono in una situazione drammatica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta in moto contro un pullman di linea: turista milanese muore sul Lago Maggiore

  • Lotto, doppia vincita record a Cassano Magnago: due quaterne da oltre 400mila euro

  • Coronavirus, la Lombardia cambia le regole: nuove norme per obbligo mascherine e mezzi pubblici

  • Milano, "blitz" del maltempo: attesi temporali forti, scatta l'allerta della protezione civile

  • Meteo, temporali forti a Milano: allerta arancione della protezione civile

  • Milano, ragazza molestata fuori dall'ospedale: un 23enne arrestato per violenza sessuale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento