rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Economia Forlanini / Viale Enrico Forlanini

A Milano potrebbero arrivare i "taxi volanti"

Sea ha firmato un accordo con una società che costruisce vertiporti: i "maxi droni" potrebbero arrivare entro le Olimpiadi

La rivoluzione potrebbe decollare a Milano. E in questo caso le parole sono letterali. Sea, società che gestisce gli aeroporti di Linate e Malpensa ha firmato un accordo con Skyports, azienda che si occupa di progettare e realizzare vertiporti, per valutare l’opportunità di sviluppare e gestire un network di vertiporti in Italia a partire da Milano. Tradotto? Entro le Olimpiadi invernali del 2026 Milano potrebbe essere dotata di un servizio di "taxi volanti".

Il condizionale è d'obbligo perché la tecnologia, sebbene sia reale, non è chiaro ancora se e quando entrerà nelle vita quotidiana. La partnership tra Sea e Skyports, comunque, propone lo sviluppo di vertiporti adatti ai diversi modelli di Evtol (veicoli elettrici a decollo verticale). Il primo step del progetto dovrebbe prevedere la realizzazione di vertiporti all’interno dell'area aeroportuale per sviluppare un collegamento intermodale veloce con navette taxi fra l’aeroporto e le diverse aree strategiche della città, la cui collocazione al momento è in fase di studio. "A tal fine Sea ha stretto accordi con primari operatori italiani di infrastrutture per la mobilità", si legge in una nota di Sea.

I "taxi volanti", secondo il piano di Sea, saranno elettrici e serviranno a decongestionare il traffico automobilistico a Milano fornendo collegamenti "intra cittadini" e "inter city".

"La collaborazione con Skyports, il primo e l’unico player globale ad oggi specializzato nella costruzione e gestione di vertiporti, accelererà la capacità di Sea di sviluppare un network di vertiporti, a cominciare dalla 'grande Milano', sostenendone quindi la fase di start up e sviluppando questa tipologia promettente e sostenibile di mobilità aerea nel rispetto delle linee guida definite dal Piano Strategico Nazionale di Enac per la Mobilità Aerea Avanzata (Aam)", ha detto Armando Brunini, amministratore delegato di Sea Milan Airports.

"Sono molto contento di questa partnership - ha sottolineato Duncan Walker, ceo e fondatore di Skyports -. Milano è un punto fondamentale del business per il nord Italia che ne fa un mercato attrattivo per le applicazioni di mobilità aerea. La nostra previsione è di realizzare diversi vertiporti in Italia nei prossimi anni, in tempo per le Olimpiadi Invernali del 2026. Sea è il partner ideale per lo sviluppo della nostra strategia in Italia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Milano potrebbero arrivare i "taxi volanti"

MilanoToday è in caricamento