Zini prodotti alimentari, 60 anni di passione e pasta

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Taglio del nastro da parte di Simone Negri, sindaco di Cesano Boscone, per inaugurare il primo pastificio tradizionale in Italia con stabilimento dedicato alla produzione senza glutine, realizzato da Zini Prodotti Alimentari in occasione del suo 60° anniversario. La storia di Zini Prodotti Alimentari è iniziata a Milano, esattamente 60 anni fa, da un piccolo laboratorio artigianale che produceva pasta fresca fatta a mano. Oggi è un modernissimo pastificio che si contraddistingue per l'avanguardia dei sistemi produttivi. Zini celebra il proprio anniversario inaugurando il suo nuovo sito produttivo dotato di uno stabilimento interamente dedicato alla produzione senza glutine ed è oggi in Italia il primo pastificio convenzionale a essersi attrezzato in tal senso.Con una produzione annuale di oltre 7.000 tonnellate di pasta fresca surgelata, è tra le aziende che contribuiscono all'esportazione del Made in Italy nel mondo con quello che può definirsi il prodotto italiano per eccellenza: la pasta. Un risultato ottenuto sicuramente grazie alla ricerca della qualità, che per Zini è sempre il punto di partenza di ogni scelta, nel rispetto della tradizione e dell'ambiente. Tutti gli ingredienti utilizzati sono tracciabili e derivano da filiere produttive selezionate e controllate, quando possibile a km zero. Anche sul fronte della produzione, i laboratori Zini non si fermano mai. In collaborazione con lo chef Tomas Morazzini, sono sempre alla ricerca di nuove ricette ottenute sperimentando accostamenti pregiati ed insoliti. Proprio in questo spirito sono stati presentati, anch'essi in occasione del 60°, gli ultimi arrivati di casa Zini: i Roselli gamberi e zafferano, un'autentica specialità con un raffinato ripieno di gamberi al profumo di zafferano racchiuso in due sfoglie di pasta rosa. Un trionfo di colori, rosa fuori e gialli dentro, da mangiare con gli occhi prima ancora che con la bocca. "Ma il vero segreto del successo di Zini", dichiara Maurizio Vezzani, amministratore delegato "sono le persone, sicuramente la risorsa principale".Notevoli sono stati gli investimenti dell'azienda sul capitale umano: sono state assunte nel corso del 2015 ben 10 nuove risorse, pari al 20% del proprio staff. Questo è stato possibile anche grazie al Jobs Act, che Zini ha interpretato come grande opportunità di sviluppo, rendendosi concreto esempio di efficacia di tale manovra, citato dal TG di France 2 lo scorso 11 gennaio e da RMC France lo scorso 24 febbraio, in qualità di caso aziendale di successo nell'ambito del dibattito in corso in Francia sulla tematica del lavoro e sull' "esempio italiano". Tuttora controllata al 100% dalla famiglia della fondatrice, Zini è da sempre sensibile anche alle iniziative di carattere sociale e ha aderito con entusiasmo al progetto di eccellenza milanese realizzato da Caritas in occasione di Expo: il Refettorio Ambrosiano. Zini è stata la prima Azienda ad impegnarsi per dare continuità all'iniziativa, attivando forniture gratuite della sua pasta al Refettorio ed altre Mense di Caritas in Lombardia. La decisione di celebrare i propri 60 anni dando visibilità a questa iniziativa dimostra l'approccio proattivo alla Responsabilità Sociale d'Impresa. Tutti i prodotti Zini possono essere acquistati presso l'outlet aziendale di Cesano Boscone o, per chi ha partita iva, direttamente sull'e-commerce pastazinistore.it (che sarà online a luglio 2016).

Torna su
MilanoToday è in caricamento