Eventi Stadera

1968 - gli uccelli. Un assalto al cielo mai raccontato

30 novembre ore 20.30: prima proiezione a Milano del documentario di Silvio Montanaro e Gianni Ramacciotti, che racconta e ripercorre la storia di quel gruppo di studenti che nel '68 diede vita a una forma di contestazione diversa, ironica e in dialogo con l'arte, la cui fama fece il giro del mondo.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

“Nel '68 c'è stato un filone diverso, ironico e non serioso, da quello ricordato da tutti" S. Montanaro Venerdì 30 novembre alle ore 20.30 il Centro Asteria proietterà “1968 – Gli Uccelli. Un assalto al cielo mai raccontato”, documentario di Silvio Montanaro e Gianni Ramacciotti che ripercorre la storia di uno dei gruppi protagonisti dell'anno della contestazione studentesca a Roma; gli Uccelli furono i primi a trasformare i dibattiti assembleari in azioni concrete, portando per la prima volta gli studenti in agitazione fuori dalle mura universitarie con lo scopo di dar vita a una forma di contestazione diversa. A distanza di 50 anni, il documentario richiama le azioni del gruppo di studenti di architettura dell’Università La Sapienza di Roma - facoltà che nel 1968 fu in forte fibrillazione dal punto di vista politico, didattico e culturale – che, in disaccordo con i rituali e le parole d’ordine principali del movimento del ’68, portò l’estetica sul terreno della politica e viceversa, trasformando la contestazione in un formidabile strumento culturale rivoluzionario di aggregazione attiva. Il 9 febbraio 1968, data simbolo dell’avvio della loro storia, grazie all’involontaria complicità del giovane professore Paolo Portoghesi, Gli Uccelli – Paolo Ramundo, Gianfranco Moltedo e Martino Branca – fecero il nido per 36 ore sulla cupola di Sant’Ivo, capolavoro del Borromini, occupando ufficialmente quella che fu la prima università della capitale. Da quella data in poi, le loro gesta finirono sulle pagine dei giornali di tutto il mondo attirando l’attenzione dei più grandi artisti del momento: Pasolini, Moravia, Schifano, Guttuso, Manzù e persino i Rolling Stones. Gli Uccelli si fecero promotori di una nuova idea di relazione con il patrimonio artistico, architettonico, naturalistico e culturale coinvolgendo attivamente quella “bassa cultura” che fino a quel momento non vedeva spazio all’interno delle mura universitarie. o OBIETTIVO Il documentario ripercorre gli avvenimenti salienti di cui sono stati protagonisti Gli Uccelli attraverso il flusso narrativo creato dalle interviste ai protagonisti, corredate da un ricco repertorio d’archivio che comprende materiale inedito; “1968 – Gli uccelli” è un racconto corale, dinamico e divertente, il cui obiettivo è mantener vivo il ricordo delle loro gesta. Tra i seguaci e mentori degli Uccelli: Straccio (Paolo Liguori), i componenti della Kommune1, l'archistar Paolo Portoghesi e molti dei grandi artisti del momento, come Pasolini, Schifano, Eduardo de Filippo e i Rolling Stones. INGRESSO: € 5 con prenotazione PER PRENOTARE: CENTRO ASTERIA Piazza Carrara 17.1 - 20141 Milano Tel. 028460919 e-mail: cultura@centroasteria.it Gianni Ramacciotti: 3487135608

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

1968 - gli uccelli. Un assalto al cielo mai raccontato

MilanoToday è in caricamento