rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Il film / Porta Romana / Via Pier Lombardo

Arriva a Milano "20 Days in Mariupol", candidato all'Oscar 2024

Il documentario sarà proiettato al Teatro Franco Parenti. È stato realizzato da una squadra di giornalisti di Ap, intrappolati a Mariupol all'inizio dell'assedio russo nel 2022. Prevista la testimonianza di un'attrice del Teatro di Mariupol

Arriva a Milano "20 Days in Mariupol", candidato all'Oscar 2024, un documentario firmato dal Premio Pulitzer Mstyslav Chernov realizzato a partire dai filmati di un gruppo di giornalisti di Associated Press che, nel 2022, si trovavano nella città ucraina della regione di Donetsk all'inizio dell'assedio. Non potendo uscire dalla città, i giornalisti hanno documentato le atrocità vissute dalla popolazione civile: dall'agonia dei bambini alle fosse comuni, dal bombardamento di un ospedale per la maternità a molteplici altre tragedie, compresa la vita quotidiana stravolta dalla guerra.

Il film sarà proiettato domenica 10 marzo alle ore 11 al Teatro Franco Parenti (subito prima della notte degli Oscar). I biglietti (5 euro) si possono acquistare online sul sito del teatro. La proiezione sarà preceduta dalla testimonianza di Daria Ivanova, ospite in Italia, attrice del Teatro d'arte drammatica di Mariupol, diventato uno dei tristi simboli della tragedia della città, bombardato mentre era diventato rifugio di oltre mille civili tra cui non pochi bambini.

"20 Days in Mariupol" ha già vinto premi internazionali, tra cui un Bafta e un Directors Guild of America Award. Offre uno sguardo intenso sulle conseguenze civili dell'assedio e sull'importanza cruciale del giornalismo in zone di conflitto, e consente di comprendere la lotta degli ucraini per conservare la libertà e la loro resistenza contro l'invasore-oppressore. "Attraverso questa iniziativa, desideriamo inviare un forte messaggio alla città di Milano, Medaglia d'Oro della Resistenza: continuate a sostenere l'Ucraina per salvare l'Ucraina e l'Europa, perché non c'è pace senza giustizia", dichiara Zoia Stankovska, presidente dell'associazione milanese dei giovani ucraini UaMi, che ha promosso la proiezione in collaborazione con l'associazione Ponte Atlantico e il Teatro Franco Parenti, e il patrocinio del Consolato ucraino a Milano.

Locandina 20 days in Mariupol

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva a Milano "20 Days in Mariupol", candidato all'Oscar 2024

MilanoToday è in caricamento