20 e 21 marzo 2021 raccolta alimentare per i nuclei familiari in difficoltà della città di Milano

Raccolta alimenti non deperibili e beni di prima necessità nelle adiacenze dell'Esselunga di Piazza Amendola e di Piazza del Rosario.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Nelle giornate di sabato 20 e domenica 21 marzo 2021, nelle adiacenze dei supermercati Esselunga di Piazza Amendola e Piazza del Rosario, verranno raccolti, dalle associazioni Pubblica Assistenza Milanese Onlus e Misericordia Sant’Ambrogio Milano, alimenti non deperibili e beni di prima necessità (cartaigienica, assorbenti, igiene...) destinati a persone e nuclei familiari in condizioni di particolare fragilità sociale individuati e segnalati dai servizi sociali e dai centri d’ascolto del Comune di Milano per diversi municipi milanesi. I banchetti saranno presenti nei luoghi indicati, nei seguenti orari: sabato 20 dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 18.30, domenica 21 dalle 15.00 alle 18.00 Le associazioni P.as.mil. – Pubblica Assistenza Milanese Onlus e Misericordia Sant’Ambrogio, invitano tutti i cittadini a recarsi ai banchetti presenti al di fuori dei supermercati nel rispetto delle norme vigenti, per donare generi alimentari non reperibili e beni di prima necessità a sostegno di tutte quelle famiglie che versano in condizioni di difficoltà e fragilità, aggravate dall’emergenza sanitaria in corso. Un'altra forma di aiuto, quindi, alle persone che maggiormente stanno subendo le conseguenze economiche derivanti dal prolungarsi della pandemia. Tale rifornimento andrà infatti ad integrarsi con le normali fonti di approvvigionamento e permetterà un rapido incremento della disponibilità di risorse alimentari per le famiglie. “Il numero delle persone e delle famiglie in difficoltà, nella città di Milano, aumenta di giorno in giorno e purtroppo lo scenario che ci si prospetta, considerando l’attuale condizione di emergenza nella quale versa ancora la nostra città, non è dei migliori. Il numero di famiglie in difficoltà è destinato a salire esponenzialmente nei prossimi mesi, soprattutto in previsione futura dello sblocco dei licenziamenti che causeranno la crescita dei nuovi poveri in Italia e anche di conseguenza nella città di Milano dove i nuclei familiari in difficoltà salgono di giorno in giorno. Il nostro appello è rivolto a tutti i cittadini di Milano per unirsi a noi nel sostenere le attuali famiglie in difficoltà e preparci insieme allo scenario di peggioramento che ci si presenta di fronte." Alessio Cortiana – Presidente Pubblica Assistenza Milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento