L'arte per passione passione per l'arte

Sono esposti 8 artisti contemporanei e 8 artisti del '900 con un "focus" su Giancarlo Perelli Cippo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Giovedì 4 febbraio dalle ore 15, alla Galleria Ponte Rosso (via Brera 2, Milano) apre al pubblico la mostra dal titolo: l’arte per passione, passione per l’arte La mostra è composta da due sezioni, di due settimane ciascuna, la prima fino a sabato 20 febbraio, la seconda fino a sabato 6 marzo. L’idea è di presentare al pubblico un numero contenuto di artisti per ogni mostra mantenendo una proposta che presenti contemporaneamente i due ambiti storici e culturali della galleria, quello degli artisti contemporanei, così come è nata la galleria, e quello degli artisti del ‘900, artisti che erano i contemporanei nei primi decenni di attività espositiva e che rappresentano il “patrimonio storico” della Ponte Rosso. Gli artisti contemporanei sono presentati ognuno con tre opere significative del recente percorso artistico. Per ciascuno degli artisti del ‘900 sono esposte una o due opere scelte, ad un artista in particolare è dedicato un “focus”. Prima sezione fino a sabato 20 febbraio 8 artisti contemporanei: Fabrizio Boldrini, Cinzia Busto, Vittorio Carradore, Vittorio Emanuele, Letizia Fornasieri, Paola Ginepri, Vittorio Reali, Silvio Sangiorgi 8 artisti del ‘900: Dina Bellotti, Alfredo Beltrame, Luigi Brambati, Silvio Consadori, Dino Lanaro, Attilio Melo, Attilio Rossi, “focus” dedicato a Giancarlo Perelli Cippo, artista milanese classe 1923, pittore e disegnatore di notevole talento, dal carattere esuberante. Un artista figurativo di notevole forza espressiva che negli anni ’50 /’60 si è avvicinato al linguaggio informale, ispirato in particolare dall’artista Gino Rossi, maestro della scuola di Burano. I soggetti più amati dall’artista: Milano e i navigli in particolare, Venezia, Burano e la laguna, i paesaggi del lago di Como, le nature morte, Amsterdam e i cavalli, colti spesso in corsa (al galoppo o al trotto) e rappresentati magistralmente. La galleria effettua il seguente orario: da martedì a sabato 15-19 al mattino solo su appuntamento L’ingresso è consentito con la mascherina indossata mantenendo la distanza di sicurezza fra i visitatori. Per poter consultare libri e cataloghi o visionare opere grafiche in cartella è obbligatorio l’igienizzazione delle mani con il gel o l’utilizzo di guanti usa e getta, entrambi a disposizione dei visitatori.

Torna su
MilanoToday è in caricamento