Eventi Chiaravalle

Artisti in rete-progetto cogita et labora a cura dell’ associazione culturale Artedamangiare

Le LETTERE CELESTI di FLYCAT“atterrano” nell’ Abbazia di Chiaravalle

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Per la prima volta FLYCAT porterà all ‘interno di un Abbazia Cistercense, la sua arte - filosofia del Futurismo Caeleste . In continuità con la tradizione dei monaci amanuensi e degli insegnamenti tramandatigli dal Grande Maestro Rammellzee del Futurismo Gotico e Panzerismo Ikonoklasta . Le Lettere Celesti in perpetuità con le Lettere Armate sprigioneranno tutta la loro energia durante una live performance di FLYCAT . COMUNICATO STAMPA ARTISTI IN RETE – SECONDA PARTE DEL PROGETTO COGITA ET LABORA A CURA DI ARTE DA MANGIARE MANGIARE ARTE Sabato 09 Giugno dalle ore 15.30 alle 19.00 Inaugurazione alle ore 15.30 presso il presso l’Antico Mulino dell’Abbazia di Chiaravalle (Via Sant’Arialdo, 102) Inaugura il 9 giugno la performance in divenire Artisti in Rete, seconda parte del progetto Cogita et Labora promosso dalla cooperativa Koiné, che mette in rete attraverso il filo dell’arte le varie realtà che animano il territorio della Valle dei Monaci: Abbazia e mulino di Chiaravalle, Terra Rinata, Depuratore di Milano Nosedo (sede del MAF-Museo Acqua Franca), Nocetum, Cascina Nosedo. Le opere realizzate nel corso della performance coinvolgono le reti di recinsione del territorio ridisegnandone il percorso con colori ispirati al logo della Valle dei Monaci, le installazioni realizzate saranno rimaneggiate nel tempo dagli artisti stessi come opera d’arte in espansione. Sabato 9 giugno dopo i saluti e la presentazione delle differenti realtà che animano il territorio della Valle dei Monaci presso il Mulino dell’Abbazia, si svolgerà la performance dell’artista Flycat presso il prato del complesso monastico. In contemporanea, artisti avvieranno i loro interventi artistici sulle reti delle numerose location coinvolte nel progetto. I visitatori saranno guidati in un percorso d’esplorazione volto a scoprire le opere in realizzazione lungo il percorso che dall’Abbazia si snoda verso Nocetum. Arte da mangiare mangiare Arte in collaborazione con la cooperativa Koiné vi invita a visitare le performance del progetto Artisti in Rete: una serie di estemporanee che si svolgeranno nelle realtà che animano il distretto della Valle dei Monaci: Abbazia e mulino di Chiaravalle, Depuratore di Milano Nosedo (sede del MAF-Museo Acqua Franca), coinvolgendo le realtà di associazioni radicate nel territorio quali Terra Rinata, La Strada e Nocetum. Interverranno: il presidente della Commissioni Pari Opportunità e Diritti Umani del Comune di Milano Diana de Marchi, il presidente del Municipio 5 Alessandro Bramati, il vice presidente alla Commissione delle Politiche Sociali del Municipio 4 Alessandro Verri, il referente di Koiné per il progetto Roberto Mura, il Presidente di Arte da mangiare mangiare Arte Vincenzo de Vera e la direttrice artistica di Arte da mangiare mangiare Arte Ornella Piluso. Tra gli artisti coinvolti: Mulino di Chiaravalle – KOINÉ Mariaelena Milano, Cinzia Prestigiacomo, Eugenia Scaglioni Prato dell’Abbazia di Chiaravalle: Caterina Borruso, Bobooem, Elmar Giacummo, Vito Giacummo, Li Ding, Terra Rinata: Maria Antonietta Rossi, Ada Eva Verbena Depuratore di Milano Nosedo: Clara Bartolini, Elena Cella, Fabio Fondacci, Edy Persichelli, Hanibal Salvaro, topylabrys Cascina Nosedo: Daniela Dente, VOP (Ornella Bonomi, Viviana Costa, Paola Moretti) Nocetum: ANFER (Andrea Ferrari), Silvia Capiluppi, Maurizio Caroselli, Flycat, Daniela Gorla, Mario Quadraroli Durante la conferenza si assisterà alla performance dell’artista Claudio Gasparini dal titolo “Pino, robottino in rete”. Le opere presentate vedranno il loro completamento solo nei mesi successivi a riprova del carattere dinamico e transitorio dell’ideale artistico che anima il progetto. Maggiori informazioni sul format ARTISTI IN RETE: Vincitrice del progetto Cogita et Labora, promosso dalla cooperativa Koinè per organizzare una programmazione culturale condivisa con tutte le realtà della zona, L’Associazione Culturale e Movimento di pensiero Arte da mangiare magiare Arte, che da sempre si occupa della sensibilizzazione della popolazione sulle tematiche più urgenti del pianeta, torna a lavorare nel Distretto della Valle dei Monaci, già dal 2017 Distretto per il Design dell’Agricoltura e del Territorio. Quest’anno, l’Associazione in linea con il contenuto del bando, ha proposto un progetto che trae ispirazione dalla lettura de "Dialoghi" di San Gregorio Magno. In particolare, in uno dei tre libri dedicati alla vita di San Benedetto, spiccano alcune personalità ed elementi forti ed importanti come la presenza costante della figura femminile (Scolastica, sorella di Benedetto) e come l’acqua, simbolo della Vita al centro del progetto del MAF – Museo Acqua Franca, presso il Depuratore di Milano Nosedo, Cattedrale della Natura al servizio della rigenerazione della Terra. La prima fase del progetto si è concretizzata con l’evento “Donne nel territorio” – ancora una volta nel corso della Design Week – presso il Mulino di Chiaravalle: una discussione volta ad affrontare l’esperienza di alcune donne particolarmente attive nel territorio milanese come il consigliere comunale Diana de Marchi e Antonella Prota Giurleo, volontaria presso il carcere di San Vittore, la cantante Marina Morena, l’artista topylabrys come (al secolo Ornella Piluso, fondatrice e direttrice artistica di Arte da Mangiare). Il progetto è stato curato e coordinato da: Gabriella Calcagno, Gabriella Chieppa, Maria Olga Caterina Greco e Monica Scardecchia INFO: info@artedamangiare.it; +39 02 39 84 35 75; www.artedamangiare.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Artisti in rete-progetto cogita et labora a cura dell’ associazione culturale Artedamangiare

MilanoToday è in caricamento