rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024
Eventi

Bob Dylan arriva a Milano: tutti gli smartphone degli spettatori saranno "sequestrati"

Per il concerto del premio Nobel, nessuna foto

Bob Dylan torna in Italia con un evento unico, in prima nazionale all'Arcimboldi di Milano, alle 21 il 3 e 4 luglio 2023.

L'artista si esibirà in un tour estivo che lo porterà a presentare sui palcoscenici del nostro paese l’album “Rough and Rowdy Days”. “Rough and Rowdy Days”, l’album pubblicato da Dylan nel giugno 2020, è stato descritto da gran parte della critica internazionale come uno dei migliori album pubblicati negli ultimi anni dal cantautore premio Nobel.

"Mentre il mondo continua a cercare di celebrarlo come un'istituzione, inchiodarlo, inserirlo nel canone del premio Nobel, imbalsamare il suo passato, questo vagabondo continua sempre a fare la sua prossima fuga. In Rough and Rowdy Ways, Dylan sta esplorando un terreno che nessun altro ha mai raggiunto prima, continua a spingersi verso il futuro", si legge in una recensione su Rolling Stone.

Nessun ripresa col telefonino

Su richiesta dell’artista, questo concerto è un "phone free show", ciò significa che i telefoni possono essere introdotti in sala solo in custodia sigillata certificata per il tour. Queste le Faq indicate dall'organizzazione dello spettacolo.

Come funziona?

Una volta arrivato sul posto, Yondr (la compagnia di custodia per telefono impegnata in questo tour) avrà il suo personale dedicato a disposizione per aiutarti a mettere il tuo telefono in una custodia chiusa e sicura, che manterrai con te per tutta la serata.

Cosa devo fare se ho un'emergenza e ho bisogno di accedere al mio telefono?

Puoi sbloccare la custodia del telefono in qualsiasi momento recandoti in un'area dedicata e segnalata, destinata all'uso del telefono. Non esitare a chiedere aiuto a un membro dello staff di Yondr.

Perché lo stiamo facendo ed è obbligatorio?

Avendo sperimentato questa modalità senza telefono durante i tour recenti, crediamo che crei un’esperienza migliore per tutti i presenti. I nostri occhi si aprono un po' di più e i nostri sensi sono leggermente più acuti quando perdiamo la stampella tecnologica a cui ci siamo abituati. E sì, è obbligatoria e non negoziabile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bob Dylan arriva a Milano: tutti gli smartphone degli spettatori saranno "sequestrati"

MilanoToday è in caricamento