menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

BookCity: sei percorsi da fare a piedi per scoprire le storie di Milano

Le storie dei quartieri periferici in sei itinerari che uniscono la geografia e la storia cittadine, i racconti e la musica

Tra gli eventi collaterali a BookCity (la manifestazione dedicata ai libri che si svolgerà dal 16 al 19 novembre 2017 a Milano), anche il primo Festival delle Metropoli: quattro giorni di narrazione urbana itinerante attorno ai quartieri esterni al centro cittadino, luoghi ricchi di storie e aneddoti da raccogliere e narrare: Niguarda, Adriano, via Padova, Corvetto, Porto di mare, Giambellino, Lorenteggio, QT8, Gallaratese. Il festival è organizzato da Trekking Italia, Sentieri Metropolitani, Clinc, con il supporto di MM, Radio Popolare, Coop.

BookCity: gli eventi da non perdere

Percorsi, incontri, proiezioni, mostre, letture danno vita a un calendario di eventi che si propongono di evidenziare non il singolo quartiere, concepito come “periferia”, parte lontana, ma l’intera metropoli come "tutto". Un festival di percorsi e di storie in cui ai cittadini viandanti sarà chiesto di raccontare memorie e storie personali capaci di diventare un grande romanzo collettivo e partecipato della città.

BookCity: informazioni sulla manifestazione

Il primo itinerario (16 novembre), "Il viaggio di Ulisse", parte dal quartiere urbano del Corvetto e arriva nel pieno del Parco Sud, nella campagna milanese. Le località che verranno toccate sono via Martinengo, piazzale Corvetto, piazza Gabriele Rosa, piazzale Ferrara, via S. Dionigi, Nocetum, Depuratore di Nosedo, Parco Sud, Chiaravalle, Abbazia e Mulino di Chiaravalle. Partecipano anche 120 bambini delle scuole elementari di via Martinengo e via Oglio. Previsto uno spettacolo itinerante di Alberto Tavazzi che racconterà ai bambini il viaggio di Ulisse.

Il secondo itinerario (17 novembre), "Storie di bambini di ieri e di oggi", parte da Cascina Gobba e attraversa la zona Padova-Palmanova, toccando la sede Rcs, il Naviglio Martesana e il suo Parco, il quartiere di Gorla e quello di Turro, per finire all'ex Trotter. Il Teatro della Cooperativa racconterà ai bambini quello che successe ai Martiri di Gorla.

Il terzo itinerario (17 novembre, ore 15.45), "Visioni milanesi", condurrà gli iscritti al percorso da QT8 a Dergano. Si parte con il tramonto sulla vetta del Monte Stella e poi si discende verso Certosa, Villapizzone, via Chiasserini e il quartiere della Bovisa, si passa per piazza Schiavone e si termina alla bibliteca di via Baldinucci, dove verrà proiettato un film di Luigi Comencini.

Il quarto itinerario (18 novembre, ore 8.45), "Fiere e mercati", porterà gli iscritti al percorso da Molino Dorino a City Life. Verranno attraversati i quartieri San Leonardo, Gallaratese, Uruguay, Lampugnano e la zona Fiera. Tra i punti toccati, la Villa Triste di Milano.

Il quinto itinerario (18 novembre, ore 18.45), "Una città per cantare", porterà gli iscritti al percorso da Bisceglie all'ex Ansaldo di zona Tortona, transitando per i quartieri di Lorenteggio e Giambellino e toccando San Cristoforo sul Naviglio e il Mudec. Protagoniste del percorso le canzoni "geolocalizzate", si direbbe oggi: la "Ballata del Cerutti" di Gaber, "Gesù di Iusert" di Mazzarella. I padiglioni dell'ex Ansaldo sono utilizzati dal Teatro alla Scala per le prove e il reparto tecnico.

Il sesto itinerario (19 novembre, ore 8.45), "L'invasione pacifica", porterà gli iscritti al percorso dal Parco Nord a Porta Venezia, transitando per la Maggiolina, la Stazione Centrale (col memoriale della Shoah), il Lazzaretto. Verranno toccate anche le ville della nobiltà milanese, il quartiere di Niguarda, via Gluck. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate al 20 gennaio per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento