Venerdì, 14 Maggio 2021
Eventi Città Studi / Piazza Leonardo Da Vinci

Botellòn: il rave party in piazza Leonardo da Vinci si farà

Sul caso è scoppiata un po' di polemica politica tra chi vorrebbe che l'evento fosse bloccato e chi invece vuole controllare che tutto si svolga legalmente

E' previsto per venerdì 17 il Botellon 2015. L'evento, che viene molto pubblicizzato sui social network, è una sorta di rave party organizzato dagli studenti in piazza Leonardo da Vinci, di fronte la sede centrale del Politecnico di Milano.

Ma sul caso è scoppiata un po' di polemica politica tra chi vorrebbe che l'evento fosse bloccato e chi invece vuole controllare che tutto si svolga legalmente. 

Per Marco Cagnolati, consigliere FI di zona 3:

“Milano si è trasformata in una città in cui chiunque può fare qualunque cosa e questo è assolutamente assurdo e inaccettabile. Abbiamo già segnalato e denunciato più volte questi raduni illegali all’amministrazione e anche al Prefetto, ma non ci è mai stata fornita alcuna risposta. Milano è diventata una città in cui si moltiplicano le zone franche, dove i palazzi si occupano e vengono lasciati occupati, alcuni anche di proprietà del Comune, quindi pubblici, altri di proprietà privata, dove però – conclude Cagnolati - il Comune assiste passivamente”.

L'assessore alla Sicurezza Marco Granelli ha invece scritto su Facebook:

In piazza Leonardo da Vinci polizia locale e forze dell'ordine per evitare danneggiamenti e musica a tutto volume del rave party che alcuni hanno promosso su facebook. Questa la decisione odierna del Comitato provinciale ordine e sicurezza pubblica che ha affrontato il tema a seguito di mia segnalazione che avevo ricevuto dal consiglio di Zona 3. Come alcuni mesi fa la zona verrà presidiata e i giovani potranno divertirsi, ma senza stuoli di venditori abusivi e senza mega casse che disturbano i residenti. Sarà così possibile divertirsi in piazza una sera, ma senza degrado e senza disturbo. L'invito ai giovani è ad utilizzare per le bottiglie di birra le campane di vetro: è un segno di attenzione per gli spazi pubblici della nostra città e per chi festeggia che non deve rischiare di tagliarsi. Grazie a polizia di stato, carabinieri, guardia di finanza e polizia locale che ci aiutano a vivere in sicurezza la nostra città. E grazie a chi usa gli spazi per divertirsi, ma senza degrado.

Quindi, come nel 2014 la festa si faràsotto stretto controllo delle forze di polizia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Botellòn: il rave party in piazza Leonardo da Vinci si farà

MilanoToday è in caricamento