C+c=maxigross dal vivo a campo teatrale a Milano per la rassegna campo live

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Venerdì 7 febbraio, alle ore 21.30, la cult band C+C=Maxigross, si esibirà dal vivo a Campo Teatrale (via Cambiasi 10, Milano - ingresso 10 euro - apertura biglietteria ore 20.30) per la rassegna Campolive, la rassegna di musica dal vivo prodotta e realizzata da Campo Teatrale con il contributo di Smart – società mutualistica per artisti. Prevendite gratuite https://www.campoteatrale.it/cc-maxigross/ I C+C=Maxigross sono un collettivo multiforme attivo dal 2011 con base a Verona. In costante evoluzione e cambiamento hanno pubblicato fino ad oggi svariati album ed ep suonando in lungo e in largo per l’Italia, l’Europa e gli Stati Uniti. La formazione del collettivo cambia in base al tour e al progetto coinvolgendo artisti da tutto il mondo, così da poter generare ogni volta una nuova opportunità di scambio umano e musicale. Hanno collaborato con Miles Cooper Seaton (Akron/Family), il cantastorie senegalese Alioune Slysajah, Marco Fasolo (Jennifer Gentle), Håkon Gebhardt (Motorpsycho). Nel 2015 pubblicano l’album "Fluttarn" (Trovarobato) che li ha portati in giro per l'Europa e nella line up ufficiale del Primavera Sound 2016 (come prima band italiana). Dopo l'ep "Nuova Speranza" (2017) composto da tre brani con cui il quartetto aveva già sperimentato la lingua italiana e la produzione di Miles Cooper Seaton, Tobia, Pippo, Giulio e Cru hanno lavorato coralmente. Il risultato è un disco in cui gli equilibri sono costanti, si ascoltano le voci e le scritture di tutti fondersi in un amalgama eterogeneo, ma anche straordinariamente compatto. Il 29 novembre uscirà “Deserto” il nuovo disco dei C+C=Maxigross, prodotto da Miles Cooper Seaton (Akron/Family), registrato da Marco Giudici (Any Other, halfalib) e masterizzato da Doug Henderson (Antony and the Johnsons, Swans). Campolive è una rassegna intima ed esclusiva che si svolge in una sala da teatro dove solo cento persone avranno la fortuna di ascoltare in una veste inedita cinque concerti di alcuni dei migliori artisti dell’attuale panorama indie italiano. Dopo il live di Fadi si proseguirà con il cantautorato siciliano moderno di Alessio Bondì passando per le divagazioni di Flavio Giurato e il rock alternative dei C+C=Maxigross fino a giungere al senso torinese per il cantautorato di Daniele Celona. Cinque appuntamenti dove gli artisti potranno sussurrare al pubblico la propria poetica. Smart è l’acronimo di Société Mutuelle pour Artistes: impresa sociale nata a Bruxelles nel 1998. L’idea dei fondatori era di offrire agli artisti soluzioni concrete e solidali che permettessero loro di lavorare senza preoccuparsi di quando e se sarebbero stati pagati. Attualmente Smart non lavora più esclusivamente con gli artisti, ma più in generale con freelance e creativi. Campo Teatrale opera a Milano dal 1999 nel campo della formazione artistica, dell’organizzazione di spettacolo dal vivo e della produzione e distribuzione di spettacoli. Dal 19 febbraio 2012 nasce nei nuovi spazi di Via Casoretto a Milano – tra le fermate di Lambrate e Udine della linea MM2 – una vera e propria factory creativa che ospita nello stesso luogo tutte le anime di Campo Teatrale: Il Teatro, la Scuola, la Compagnia, le Residenze e il Coworking. L'attuale sede, che si estende su una superficie di 2000 mq, dispone di 5 sale prova, un teatro da 100 posti; uno spazio di Coworking con 16 postazioni dedicato ad artisti e creativi, inserito nella lista ufficiale dei coworking del Comune di Milano, uno spazio di condivisione internet free, una piccola biblioteca e una cucina. Gli spazi utilizzati per le attività di formazione e creazione artistica sono inoltre a disposizione per le attività di residenza di artisti privi di sede propria. Dal 2014 inoltre Campo Teatrale ospita gli uffici di SMart – Società Mutualistica per Artisti, un’impresa senza scopo di lucro presente in 9 Paesi europei che ha il fine di sostenere e tutelare il lavoro culturale e creativo.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento