Capodanno 2021, Milano si riempie di "Pensieri Illuminati": musica, teatro e arte visiva in streaming

Il programma per la notte di Capodanno

Sarà all'insegna dell'arte il capodanno milanese del 2020-2021: la celebrazione del passaggio dell'anno sarà scandita dall'opera d'arte "totale" Pensieri Illuminati, ideata dall'artista Felice Limosani e dal direttore d'orchestra Beatrice Venezi. Si tratta di un progetto artistico multdisciplinare che comprende arti visive digitali, musica orchestrale diretta dal vivo, canto e prosa teatrale nei luoghi simbolo della vita civile, culturale e religiosa di Milano: la Sala Fontana al Museo del Novecento, la Sala delle Cariatidi a Palazzo Reale, il sagrato e la facciata del Duomo.

Un progetto artistico multidisciplinare aperto ai cittadini, in cui i pensieri di tutti potranno essere simbolicamente protagonisti della notte di San Silvestro, evocando lo stringersi in un abbraccio collettivo in Piazza del Duomo. Fino al 31 dicembre infatti chiunque potrà lasciare sul sito www.pensierilluminatimilano.it un pensiero breve e semplice come un tweet, ispirato a uno dei tre temi dell'opera: Creato, Umanità e Futuro. La notte del 31 dicembre, i messaggi del pubblico saranno trasformati dall'artista Felice Limosani in una grafica animata e proiettata sulla monumentale facciata della Cattedrale, che diventerà così lo sfondo di una partitura visiva capace di ricreare la presenza, se pure virtuale, della cittadinanza nel luogo che più rappresenta Milano.

Diretta streaming

La serata si aprirà nella Sala Fontana del Museo del Novecento per poi spostarsi nella Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale con una performance musicale che reinterpreterà alcuni brani della tradizione classica, eseguiti al piano da Beatrice Venezi e accompagnati dalla video arte e dalle sonorità elettroniche create da Felice Limosani. Il programma proseguirà con il repertorio musicale suonato dall’Orchestra I Pomeriggi Musicali con il soprano Francesca Manzo e la direzione di Beatrice Venezi. 

Simultaneamente, il sagrato del Duomo diventerà il palcoscenico su cui dieci attori della Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi daranno voce e corpo a una selezione di messaggi inviati sul sito. La mezzanotte sarà scandita dalla video installazione "Pensieri Illuminati", narrata da Alessandro Preziosi, grazie alla collaborazione con la Veneranda Fabbrica del Duomo. La diretta streaming di Pensieri Illuminati parte alle 22.30 del 31 dicembre su diverse piattaforme: Live-now.com, YesMilano.it, Repubblca.it e Video.Sky.it/arte. 

«Sulla buona strada per ritorno a normalità»

«Il 2020 ci ha messo di fronte a prove e sfide che mai avremmo immaginato. Abbiamo reagito alle difficoltà e al dolore e lo abbiamo fatto tutti insieme. Il cammino per tornare alla normalità è ancora lungo, ma finalmente siamo sulla buona strada. Ora non ci resta che concludere questo anno, con un capodanno che ci dia speranza e bellezza e ci unisca in un unico grande e possibile abbraccio. Per questo abbiamo scelto il simbolo della nostra città, il Duomo, e lo illumineremo con i pensieri delle milanesi e dei milanesi e di tutti coloro che vorranno lasciare un messaggio. È il cuore di questa città che guarda avanti oltre ogni avversità e costruisce il suo futuro, come ha sempre fatto», ha dichiarato il sindaco di Milano Beppe Sala.

«Attendiamo il Sole che sorge da Oriente»

«Quando ho ricevuto la prima telefonata dall’assessore Filippo Del Corno, ho subito coinvolto nel progetto sia l’anima religiosa della Cattedrale, ovvero il Capitolo con l’Arcivescovo, sia la struttura gestionale che da 633 anni custodisce e rende sempre più attraente la "Casa di tutti i milanesi". In questo anno 2020 che si chiude, è importante e significativo che tutti insieme viviamo la notte che segna nell’Occidente la fine di un tempo e soprattutto ci apre ad accogliere il dono di una nuova alba. Sant’Ambrogio, commentando il Salmo 118, diceva: "Preveniamo lo spuntar del sole, andiamogli incontro prima che sorga, prima che dica 'Eccomi' (Is 58, 9). Il Sole di giustizia vuol essere prevenuto e aspetta chi lo previene. Ecco in che modo desidera di essere prevenuto: 'Mostrati zelante e ravvediti. Ecco io sto alla porta e busso. Se qualcuno ascolta la mia voce e mi apre la porta, io verrò da lui' (Ap 2,16 e 3,20)". Ciascuno di noi, più o meno consciamente, attende questo Sole che sorge da Oriente e porta benedizione e pace a tutti», ha aggiunto monsignor Gianantonio Borgonovo, arciprete del Duomo. 

«Tributo a chi lascia effetti a generazioni future»

«L’arte, nella sua bellezza universale, è anche pensiero e riflessione. Con questo spirito abbiamo concepito il capodanno 2020-2021 di Milano. A guidarci è stato un pensiero rivolto alle vittime del Covid, al lutto delle famiglie e al personale sanitario. La riflessione che ne è nata si è arricchita delle nuove esigenze di questo tempo, dal cambiamento culturale alla rinascita collettiva, fino al bisogno di pensieri illuminati per noi stessi, per gli altri, per tutti. Il prossimo capodanno sancisce per la storia l'era del prima e dopo Covid. Una ricorrenza che nei secoli ha scandito la tradizione popolare con rimandi festosi, culminati in un conto alla rovescia collettivo nelle case e nelle piazze, e che questa volta dovrà porsi con toni diversi per civiltà, rispetto sociale e garbo istituzionale, senza per questo abbandonare l'umana gioia, le premesse di avvenire e l'amore per il futuro. Pensieri Illuminati non sarà il titolo di un evento, ma il tributo a chi, attraverso l’atto apparentemente immateriale del pensare, ha contribuito al progresso umano, culturale e ambientale, lasciando cause ed effetti positivi sulla vita delle generazioni future. Sarà una manifestazione di speranza per il futuro, che nella notte più simbolica dell’anno ci unirà tutti in un unico abbraccio collettivo, carico di fiducia per il domani», hanno affermato Felice Limosani e Beatrice Venezi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, la Lombardia è zona arancione: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

  • Coronavirus, fa paura la variante brasiliana del covid, Galli: "È una cosa pesante purtroppo"

  • Milano, la Lombardia è zona rossa: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

  • Milano, il negozio vieta l'ingresso "alle persone vaccinate di recente": il cartello diventa virale

Torna su
MilanoToday è in caricamento