"I corti in metrò", aspettando il Milano Film Festival

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Quest'anno, in attesa del 18° Milano Film Festival (5-15 settembre 2013), i corti si guardano anche in metro! Giovedì 29 e venerdì 30 agosto, nell'inedita cornice della stazione metropolitana Garibaldi, saranno proiettati i cortometraggi più belli e apprezzati delle passate edizioni del festival: animazioni e avventure straordinarie, storie appassionanti di paesi lontani e racconti brevi, ideali per chi ha voglia di fare un break o per chi vuole prepararsi ai 10 giorni di festival.

Aspettando il Milano Film Festival, si potranno vedere e rivedere i corti più originali, esilaranti, tristi, surreali, spiazzanti e divertenti della storia del Milano Film Festival, in uno spazio diverso, la stazione M2 Garibaldi, a disposizione di tutti i passeggeri ATM.

Storie da farci rimanere a bocca aperta, come una dichiarazione d'amore sulla ruota panoramica (Anna di Ruben Pest), le sperimentazioni video di Nicolas Provost (Gravity), Jasper Elings (Sharing a Beautiful Sunset) e Naren Wilks (Collide-O-Scope), la comicità moraleggiante di Martin Jones e dell'uomo sull'albero Yvan Attal (At Dawning) e quella sorprendente di Borja Cobeaga (Un novio de mierda), le barriere linguistiche di Barnabas Toth (Vonaton), il thriller animato di Max Porter (Something Left, Something Taken), l'essenzialità del disegno di Kajsa Naess, premiato ad Annecy (Deconstruction Workers).

I più letti
Torna su
MilanoToday è in caricamento