"Le città del futuro: i sindaci & il digitale": a Milano mercoledì 8 aprile

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Domani sera, mercoledì 8 aprile 2015, a partire dalle ore 18.00 il teatro Parenti di Milano ospiterà un evento straordinario, dedicato alle Città del Futuro: una tavola rotonda che metterà a confronto alcuni dei più giovani sindaci italiani con alcune delle più affascinanti e innovative realtà del digitale e dei servizi.

La serata è organizzata da tre esponenti di mondi differenti e oggi sempre più interconnessi: il sindaco di Firenze e coordinatore delle città metropolitane Dario Nardella, l'architetto/urbanista Stefano Boeri e l'Amministratore Delegato e partner dell'agenzia digitale 77Agency Amedeo Guffanti, che hanno scelto di dare seguito al tavolo che li ha visti protagonisti qualche mese fa alla Leopolda di Firenze.

Oltre a Nardella, il mondo delle amministrazioni comunali sarà rappresentato dai sindaci Giorgio Gori (Bergamo), Antonio Decaro (Bari) e Monica Chittò (Sesto San Giovanni) e molti altri sindaci dell'area metropolitana milanese.

Del mondo digitale e dei servizi saranno presenti Luca Colombo, Country Manager di Facebook Italia e Salvatore Ippolito, Country Manager di Twitter Italia.

Con loro, Maurizio Santacroce, Direttore Business Unit Payment e Services SisalPay, Daniele Bernardi - CEO l'innovativo sistema di pagamento 2Pay.it, e Emanuele Micheli - Vice Presidente della Scuola di Robotica di Genova.

Il Sindaco Dario Nardella commenta: "Il futuro delle città italiane, la loro capacità di competere e attirare investimenti, si gioca oggi sulla semplificazione delle procedure, sulla trasparenza delle reti e sul coinvolgimento degli utenti nei servizi al cittadino. Mercoledì chiederemo all'Anci e al Governo di formalizzare un tavolo permanente per l'innovazione urbana che unisca Sindaci con i CEO delle più importanti aziende del digitale."

Stefano Boeri, architetto e urbanista commenta: "Senza una grande innovazione nei servizi al cittadino e nelle reti della condivisione, le città italiane rischiano di perdere la sfida con le altre città del mondo, a partire da quelle dei Paesi in via di sviluppo. Mercoledì a Milano, con i protagonisti di una sfida che non possiamo permetterci di perdere, parleremo di open data, di sportelli digitali, di reti della simultaneità. Confrontando esperienze e progetti concreti "

Amedeo Guffanti, amministratore delegato di 77Agency una delle più grandi agenzie digitali indipendenti italiane "Come imprenditore che da 10 anni si occupa di digitale mi piace pensare che favorire momenti d'incontro fra persone concrete, chi si occupa della vita dei cittadini tutti i giorni, chi, di aziende posizionate sulla frontiera dell'innovazione nei servizi, possa stimolare ulteriormente la possibile apertura di nuovi progetti pilota. Essere così d'aiuto a svilupparne anche solo uno significherebbe raggiungere l'obiettivo per cui abbiamo pensato a questo laboratorio".

Torna su
MilanoToday è in caricamento