"I colori per la pace" ad Expo fino al 28 maggio

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

"Colori per la pace", un'iniziativa a cura dell'omonima Associazione e del Parco della Pace di Sant'Anna di Stazzema, sostenuta da Regione Toscana che l'ha scelta per concludere la sua presenza all'Esposizione Universale, mostra i disegni realizzati dai bambini di tutte e cinque i continenti sul tema della Pace. I disegni saranno poi a Sant'Anna di Stazzema dall'8 al 14 agosto.

Oltre 3000 disegni provenienti da 82 scuole e 53 nazioni di tutto il mondo: Nuova Zelanda, Giappone, Iraq, Israele, Bangladesh, Colombia, India, Palestina, Russia, Myanmar e tanti altri. Sono i numeri significativi che raccontano il progetto "Colori per la pace", i disegni dei bambini del mondo per il Parco Nazionale della Pace di Sant'Anna di Stazzema, con cui la Regione Toscana ha deciso di chiudere la sua presenza ad Expo 2015 (ultimo giorno ad Expo 28 maggio).

In esposizione, martedì 26 maggio, nello stand istituzionale toscano alcuni dei disegni giunti in questi mesi all'Associazione "Colori per la Pace" (associazione senza fini di lucro che ha per mission quella di promuovere l'arte infantile a livello internazionale per ridurre le distanze culturali, sociali ed economiche fra Paesi ricchi e Paesi poveri) dai bambini, con un'età compresa tra i 4 e i 10 anni, delle scuole di tutti e cinque i continenti, anche da quei paesi che oggi sono purtroppo teatro di violenti guerre.

La Regione Toscana ha voluto dedicare il suo ultimo evento in questa avventura Expo 2015 alla Pace e ai bambini, dando un'anteprima della mostra che si svolgerà in agosto a Sant'Anna di Stazzema. La città, infatti, attraverso il Parco Nazionale della Pace di Sant'Anna di Stazzema e sempre in collaborazione con l'Associazione "Colori per la pace", organizzerà una grande esposizione internazionale in cui gli oltre 3000 disegni saranno in mostra in tutto il suo territorio.

In ogni guerra, i bambini sono le vittime più indifese. Brutalmente trasportati da un mondo familiare e rassicurante a un mondo sconosciuto, fatto di privazioni, esclusione, paura, fame e violenza, sono spesso costretti a seguire il destino degli adulti senza avere né gli strumenti per resistere e difendersi, né la capacità e maturità per comprendere la situazione che stanno vivendo. Attraverso i loro disegni raccontano tutto questo, ma anche il loro desiderio di vivere la pace attraverso i simboli che per loro più la rappresentano, comunicando un messaggio di speranza.

I disegni saranno a Sant'Anna di Stazzema dall'8 al 14 agosto, settimana in cui ricorre l'anniversario del tragico eccidio nazifascista alla fine della seconda guerra mondiale in cui persero la vita 560 persone di cui 130 bambini e tanti altri rimasero orfani.

All'evento di chiusura toscano presenti le aziende e gli enti che hanno contribuito all'allestimento e all'animazione dello spazio espositivo mentre una rappresentanza del Corteo del Calcio Storico Fiorentino ha eseguito una performance in prossimità dello spazio della Regione Toscana e davanti all'Albero della Vita per poi sfilare in un tratto del Decumano. Si tratta di una delle manifestazioni toscane di rievocazione storica più rinomate e conosciute a livello internazionale dal suggestivo impatto visivo.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento